Sant'Egidio, auto del parroco bruciata
durante la notte: aperta indagine

Sabato 23 Maggio 2020 di Nicola Sorrentino

A fuoco l'auto del parroco, indagano le forze dell'ordine. E' destinato ad essere un giallo l'incendio che ha distrutto una Fiat 500 X, di proprietà di don Gerardo Coppola, il prete che guida la parrocchia di Sant'Antonio, nella frazione di Orta Loreto a Sant'Egidio del Monte Albino. Sul caso indagano i carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore. Al momento non viene esclusa alcuna pista: dall'incidente al dolo.

LEGGI ANCHE Cercola, imbottigliavano detersivo e lo spacciavano per gel igienizzante

A lanciare l'allarme è stato proprio il proprietario dell'auto, sceso in strada per chiamare i soccorsi, dopo aver visto che le fiamme stavano divorando il suo veicolo. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del comando provinciale di Salerno e di Nocera Inferiore, che hanno domato e spento l'incendio in pochi minuti. Non viene esclusa neanche la pista di un corto circuito, per quanto sia l'ultima delle ipotesi, viste le modalità. Il parroco da diversi anni guida la comunità di Sant'Antonio, ma questo episodio preoccupa non solo lui, ma anche residenti e cittadini, che stimano e rispettano la figura di don Gerardo per la sua grande disponibilità. L'indagine mira ora ad identificare eventuali colpevoli, anche grazie al vaglio delle immagini di sistemi di videosorveglianza, che potranno essere acquisiti nelle prossime ore. L'episodio è accaduto tra mercoledì e giovedì notte. Tanta la solidarietà espressa dai residenti di Orta Loreto a don Gerardo Coppola in prima persona e attraverso messaggi condivisi sui social. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA