Le sardine arrivano anche a Salerno,
​venerdì il flash mob a Portanova

Lunedì 2 Dicembre 2019 di Nico Casale

Il tam-tam sui social dei salernitani è iniziato già da giorni. Ma, da ieri, la data scelta per il flash mob è il 6 dicembre prossimo. Venerdì, in piazza Portanova a Salerno si ritroveranno le Sardine Salernitane. L’articolazione locale del movimento apolitico nato a Bologna poco più di due settimane fa ha un solo obiettivo: arginare le politiche della destra e, in particolare, della Lega di Matteo Salvini. Dal canto loro, le Sardine si dicono impegnate a voler «tutelare i valori della nostra Costituzione, per pretendere dalla politica competenza, uguaglianza, tolleranza, integrazione». Così, su Facebook, è nato l’evento per raggruppare quanti vogliano partecipare.
 


«Il banco (delle sardine)» è arrivato in città «perché anche Salerno non si lega», è lo slogan che campeggia in copertina. Le regole degli organizzatori salernitani sono poche: «Nessuna bandiera politica. Nessuno slogan offensivo. Portate una sardina in cartone o in striscione». Perché, se «la storia di Salerno è immersa nel mare», scrivono, «dal mare aperto anche noi vogliamo di nuovo approdare sulla sponda sana dell’Italia, quella che rifiuta la spregevole raccolta di voti macchiata di odio, intolleranza, discriminazione». Da qui, l’appello: «Uniamoci come 6000 sardine e più anche a Salerno». Dicono dal movimento nazionale, «la piazza ci aspetta. E ci spetta». La stessa piazza che, esattamente sette mesi fa,ha ospitato il leader della Lega, Matteo Salvini, che, secondo le Sardine Salernitane, proprio lì «ha compiuto la sua passerella politica».

Ultimo aggiornamento: 08:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA