Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sarno, Rescigno sul pronto soccorso:
«Condizioni inaccettabili»

Sabato 4 Giugno 2022
Sarno, Rescigno sul pronto soccorso: «Condizioni inaccettabili»

«Da mesi registriamo un'azione di progressivo depotenziamento dell'ospedale di Sarno inaugurato all'indomani dell'alluvione del 1998. E' inaccettabile che al pronto soccorso siano impiegati appena tre medici, così come al reparto di chirurgia. Mentre l'ortopedia è stata addirittura chiusa. Per non parlare delle condizioni di smantellamento della diagnostica. E' giunto il momento che il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca,  risponda alla mia interrogazione e spieghi ai campani, ai salernitani, al personale medico dell'ospedale, cosa intenda fare di quel presidio». Lo annuncia Carmela Rescigno, consigliere regionale di Fratelli d'Italia della Campania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA