Scappa dalla casa famiglia
scompare ragazza di 17 anni

di Daniela Faiella

Destinata ad una casa di accoglienza per minori a Scafati, scappa dalla comunità prima di metterci piede. Da un paio di giorni non si hanno più notizie di una diciassettenne, residente in provincia di Napoli, che avrebbe dovuto essere ospitata in una casa-famiglia per minori con sede a Scafati. Sono stati proprio i responsabili del centro a denunciare la scomparsa della ragazza, che ha fatto perdere le sue tracce. I carabinieri la stanno cercando ovunque, ipotizzando che possa essere tornata nel suo paese di provenienza. La diciassettenne era arrivata a Scafati la scorsa settimana. Il tribunale dei minorenni di Napoli aveva disposto il suo trasferimento nella comunità scafatese, dove avrebbe dovuto restare per alcuni mesi. Sembra che a Scafati la diciassettenne sia arrivata regolarmente, accompagnata dai referenti della struttura, ma prima di entrare nella casa famiglia sarebbe riuscita a scappare. A nulla è valso il tentativo dei responsabili del centro di rincorrerla e fermarla. La ragazza è fuggita rapidamente, dileguandosi tra le traverse del centro cittadino. Nessuno sa dove sia finita. Neppure i suoi familiari ne avrebbero avuto notizie. La denuncia presentata ai militari della tenenza di via Oberdan ha fatto scattare le ricerche che, finora, non avrebbero sortito gli effetti sperati. Sembra che già in precedenza la stessa ragazza avesse manifestato la sua contrarietà a soggiornare in case di accoglienza per minori, lontano dalla sua famiglia. Gli investigatori hanno contattato i familiari e gli amici sperando potessero fornire qualche indicazione determinante per le attività di ricerca. Sono state allertate anche le forze dell’ordine del napoletano. Si ipotizza che la ragazza abbia raggiunto in qualche modo il suo paese di provenienza. Non è la prima volta che un minore si allontana volontariamente dalla comunità in cui è ospitato. In più occasioni i carabinieri hanno raccolto denunce di scomparse da parte dei responsabili delle strutture, abituati ad aver a che fare con ragazzi e ragazze problematiche. Quasi sempre si tratta di allontanamenti temporanei, di breve durata. Nella maggior parte dei casi i minori scappano dalla comunità per raggiungere i propri cari, anche solo per una notte e ritornare poi al centro il giorno successivo, o qualche giorno dopo. Spesso sono proprio i genitori dei ragazzi a riaccompagnarli nelle comunità, dopo aver avvertito e rassicurato i responsabili delle strutture che li ospitano. La speranza è che anche in questo caso si risolva tutto nel giro di pochi giorni con il ritorno della ragazza nella comunità di Scafati.
Martedì 23 Aprile 2019, 06:55 - Ultimo aggiornamento: 23-04-2019 07:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP