Schede elettorali sul furgone
della differenziata: scattano indagini

Venerdì 25 Settembre 2020 di Katiuscia Stio
Schede elettorali ritrovate sul furgoncino della raccolta differenziata. Scattano le indagini dell’autorità giudiziaria.
Nel Tribunale di Salerno ci si è accorti della mancanza delle schede tra i plichi arrivati in sede dopo lo scrutino dello scorso martedì. È partita la segnalazione per la competente autorità per accertare se le schede ritrovate in una busta grigia collocata in un cartone posto sul furgoncino siano state oggetto di attività illecite da parte di soggetti allo stato ignoti. Le schede non utilizzate per il voto dovevano essere riconsegnate con plico sigillato a parte e contestualmente alla consegna di tutto il restante materiale relativo alle operazioni elettorali. Forse sarà solo un caso, ma la circostanza che tali schede siano quelle relative alle operazioni per il rinnovo del consiglio comunale di Postiglione, ha allertato le autorità competenti. Non va dimenticato che la differenze tra la lista vincitrice e la lista arrivata seconda è stata di solo 3 voti e tale circostanza ha ancora di più sollecitato l’attenzione degli inquirenti, che porranno in essere tutte le attività, per sgombrare il campo da ogni possibile dubbio o equivoco sulla regolarità delle operazioni di voto per il rinnovo del consiglio comunale di postiglione, o constatare una semplice dimenticanza. Ultimo aggiornamento: 19:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA