Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scippa ex bersagliere di 91 anni
in strada, a Eboli caccia al balordo

Sabato 9 Luglio 2022 di Paolo Panaro
Scippa ex bersagliere di 91 anni in strada, a Eboli caccia al balordo

Scippatore denunciato dai carabinieri ad Eboli. Il malvivente giovedì sera ha strattonato un anziano e gli ha strappato il borsello che aveva a tracolla contenente il denaro. Nel mirino del delinquente è finito un 91enne, ebolitano, maresciallo dell’Esercito Italiano in quiescenza. L’ex militare è caduto sul marciapiedi ed è rimasto ferito riportando una frattura e una serie di contusioni. L’episodio è accaduto giovedì sera, in centro in via XXIV Maggio, a poca distanza da un supermercato e altre attività commerciali. Lo scippatore è giunto con un’auto e sporgendosi dal finestrino ha afferrato il borsello del maresciallo, strattonandolo facendolo cadere rovinosamente sull’asfalto.

L’ex bersagliere è rimasto immobile sul marciapiedi ed ha chiesto aiuto ai passanti che hanno assistito alla violenta scena e lo hanno soccorso. L’anziano è stato trasportato in ospedale dove è stato sottoposto agli accertamenti clinici e poi gli è stata diagnostica una frattura e contusioni. In via XXIV Maggio si sono precipitate le pattuglie dei carabinieri della compagnia di Eboli, agli ordini del capitano Emanuele Tanzilli, che hanno immediatamente avviato le indagini e le ricerche del malvivente che si è allontanato alla guida di un’automobile, una Fiat Idea, con il bottino. I militari hanno ascoltato i passanti che hanno soccorso l’ex militare e hanno acquisito anche i filmati, realizzati dalle telecamere dei negozi, in cui è stato immortalato il malvivente che ieri mattina è stato identificato e denunciato a piede libero. Nel borsello era riposto il denaro, oltre 200 euro, e non è escluso che il bandito, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, avesse individuato il maresciallo per strada poco prima di mettere a segno lo scippo ritenendo che potesse avere soldi nel borsello.

Il caso è stato chiuso in poche ore nella speranza che il malvivente, essendo stato solo denunciato e non arrestato, non torni in azione mettendo a segno altri scippi e rapine. Brutta disavventura per l’ex sottufficiale dell’Esercito Italiano che dovrà rimanere a riposo per alcuni giorni per poter riprendersi anche se fortunatamente le sue condizioni di salute non sono gravi.. Intanto, le forze dell’ordine hanno intensificato i controlli in tutta la città per evitare che vengano commessi reati. Nelle scorse settimane nella chiesa Santa Maria della Pietà, in pieno centro, un’anziana, mentre pregava, è stata raggiunta da un malvivente che le ha strappato il collier d’oro. La donna ha reagito ma il bandito si è impossessato del gioiello ed è fuggito via. Il parroco, don Michele Marra, appena ha compreso cosa era accaduto ha inseguito il malvivente uscendo dalla chiesa. Il bandito, sentendosi braccato, ha lanciato il gioiello per strada che è stato recuperato dal sacerdote e lo ha riconsegnato all’anziana. Il delinquente è stato identificato e denunciato dai carabinieri.

Ultimo aggiornamento: 07:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA