Scontri tra ultras di Nocerina e Foggia,
arrivano le prime due condanne

Mercoledì 18 Novembre 2020 di Nicola Sorrentino

Arrivano le prime condanne per gli scontri tra ultras della Nocerina e del Foggia, con in mezzo le forze di polizia. Il giudice monocratico ha condannato giorni fa due ragazzi di Nocera Inferiore e Superiore, Antonio Lamattina e Carmine Capaldo, a otto mesi e un anno di reclusione. Nel collegio difensivo i legali Giuseppe Anzelmo e Clotilde Supino. I fatti risalgono al 15 settembre 2019, quando all’esterno dello stadio San Francesco di Nocera si registrarono scontri tra gli ultras delle tue tifoserie, con la polizia impegnata in un faticoso lavoro di ripristino dell’ordine. I due imputati sono stati riconosciuti colpevoli per aver partecipato ai tafferugli, con il lancio di oggetti nei riguardi dei supporter avversari, ma anche contro agenti di polizia. Mentre sono stati assolti per i reati di danneggiamento e lesioni. La Procura, in particolare, li accusava di aver ferito almeno due agenti di polizia della squadra mobile di Napoli, uno dei quali colpito dal lancio di un petardo nell’auto di servizio. Il dibattimento non ha però dimostrato che siano stati i due nocerini gli autori di quelle due circostanze.

 

Ultimo aggiornamento: 09:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA