Scope e palette, residenti fai da te
per le grandi pulizie di Pasqua

di Carmen Incisivo

  • 104
Il lavoro è iniziato intorno alle 9.30 ed è andato avanti per tutta la mattinata. Armati di scope, palette, bustoni e tanta buona volontà, i residenti del centro storico alto hanno dato il via a una serie di appuntamenti che mirano non solo a ripulire il cuore antico della città ma anche a sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sulla necessità di lavorare di più e meglio per una zona che loro stessi definiscono “terra di nessuno”. 

“Pulizie di Pasqua” è il nome che hanno dato all’iniziativa, in occasione della prima uscita pubblica del neonato comitato di quartiere del centro storico alto, costituito con l’obiettivo di promuovere attività e percorsi di cittadinanza attiva laddove manca l’adeguata attenzione dei soggetti deputati a mantenere ordine e pulizia nei luoghi storici della città. La situazione denunciata dai residenti che ieri mattina si sono riuniti in piazza Abate Conforti, è drammatica e le criticità fatte presenti a tutti coloro che hanno chiesto, incuriositi, che cosa stessero facendo, sono davvero importanti: «Qui al centro storico alto non si fa la raccolta differenziata – denuncia Enza Capasso, una delle componenti del comitato – la differenziazione dei rifiuti è una cosa che buona parte dei residenti ma anche delle persone che frequentano questi luoghi, fanno molto raramente per cui siamo invasi dai tipo e insetti. Negli anni abbiamo fatto tante richieste anche di derattizzazione proprio perché il degrado è evidente».
Lunedì 25 Marzo 2019, 06:15 - Ultimo aggiornamento: 25-03-2019 06:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP