Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Si apre voragine sull'asfalto, traffico in tilt sull'Amalfitana

Giovedì 18 Agosto 2022 di Mario Amodio
Si apre voragine sull'asfalto, traffico in tilt sull'Amalfitana

Traffico rallentato in Costiera Amalfitana a causa del senso di marcia alternato istituito da questa sera ad Atrani per effetto di una buca apertasi nell'asfalto.

Il danno alla sede stradale, che sta comporando rallentamenti già dal tardo pomeriggio con lunghe code verso Amalfi e il bivio per Ravello, si è verificato nel tratto al di sotto della chiesa di Santa Maria Maddalena e più precisamrnte lungo la corsia lato mare.

Dai primi rilievi effettuati dai cantonieri dell'Anas e dai tecnici del comune sarebbe emerso uno svuotamento al di sotto del manto stradale proprio nel punto in cui viaggia, sotto traccia, la condotta idrica principale che porta l'acqua fino a Positano.

Per questioni di sicurezza è stato disposto il senso di marcia alternato dopo la delimitazione del punto interessato. A regolare il traffico ci sono gli agenti della polizia municipale di Atrani. 

La sitauzione creatasi nel tardo pomeriggio sta creando problemi anche ai pedoni considerato che in tanti attraversano a piedi la statale che in quel punto non presenta marciapiedi anche se esiste un progetto di corsia pedonale a sbalzo dalla galleria fino a Castglione non ancora autorizzato dalla Soprintendenza. 

Sul posto dopo l'accaduto sono giunti anche i cantonieri dell'Anas e i carabinieri della compagnia di Amalfi. Per domani sono previsti ulteriori accertamenti anche con i tecnici dell'Anas e dell'Ausino per definire interventi di ripristino della sede stradale e di messa in sicurezza di un punto perlatro critico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA