Si baciano nel night
coppia gay separata
«Più rispetto per l'amore»

Venerdì 31 Luglio 2020 di Antonietta Nicodemo
Nella movida di Policastro, l’ennesimo episodio di discriminazione sessista riaccende il dibattito sulla legge contro l’omotransfobia, che approderà alla Camera il prossimo 3 agosto. Ad innescarlo è un post  in cui una coppia di turisti gay denuncia il trattamento subito durante una serata al Copacabana, nota discoteca in riva al mare. Michele Ciavarella, artista pugliese, attivista lgbt, racconta sulla sua bacheca fb: «Eravamo a una serata all’aperto a Policastro, e un bodyguard ci ha separato mentre ci baciavamo. Nessuno schiaffo. Un corpo che si è intromesso nella nostra intimità, brutalmente. A niente è servito dirgli che siamo congiunti, che viviamo insieme. Dovevamo stare distanti. Mentre decine di altre coppie si abbracciavano indisturbate». È iniziata la ricerca del titolare della struttura per esprimere il proprio rammarico  ma, continua il post: «ci hanno fatto rimbalzare da un nome a un altro. Allora siamo andati a raccontare tutto al dj e gli abbiamo chiesto di lanciare un messaggio sul rispetto dell’amore. Lui ci ha risposto con un cenno della mano: andatevene. Siamo usciti dal lido disgustati a tal punto che abbiamo vomitato entrambi. Ci siamo retti la fronte a vicenda».  © RIPRODUZIONE RISERVATA