Si consolida il polo campano per l'innovazione:
Mare group acquisisce il 51% di Mate consulting

Venerdì 10 Dicembre 2021
Si consolida il polo campano per l'innovazione: Mare group acquisisce il 51% di Mate consulting

Mare Group, la holding campana che investe in innovazione tecnologica per l'industria, le Pme la Pa, consolida il percorso di crescita con l'acquisizione della maggioranza di Mate Consulting, società di informatica attiva da oltre vent’anni. Mate Consulting, nata a Salerno e con sedi anche a Napoli e Roma, vanta un fatturato in crescita di circa 6 milioni di euro e oltre 50 risorse impegnate in progetti di sviluppo software e system integration. Si occupa di manutenzione applicativa e gestione del ciclo di vita del software all'interno di diversi contesti aziendali, offrendo personalizzazioni, estensioni e aggiornamenti. È attiva anche in ambito Business Intelligence con l'analisi, la reportistica e la creazione di cruscotti direzionali.

In linea con la filosofia che guida da diversi anni la crescita di Mare Group, l’offerta altamente specializzata di Mate Consulting, che entra così a far parte della business unit Mare Digital, si propone di essere traino per la digitalizzazione e l'innovazione dei processi produttivi delle piccole e medie imprese. Proprio in questi giorni il gruppo campano guidato dal Ceo Antonio Maria Zinno ha finalizzato l'acquisizione, annunciata circa un mese fa, della Hard & Soft House S.r.l., altra interessante realtà attiva nel digitale sul territorio. Le operazioni straordinarie realizzate nell’ultimo biennio salgono così a quattro, dopo SpinVector ed Eclettica, e rispondono alla volontà del gruppo, già storicamente radicato sulle grandi imprese, di ampliare l’offerta di tecnologie digitali e innovazione verso le Pmi e la Pa.

Video

«Chiudiamo un anno importante per la crescita del nostro gruppo con l'acquisizione della maggioranza di un altro punto di riferimento per l’innovazione in Campania. Siamo certi che la collaborazione con la Mate Consulting contribuirà a facilitare i percorsi di sviluppo tecnologico di tante imprese, sia locali che nazionali. Il nostro proposito è continuare a sostenere le imprese di ogni dimensione aiutandole a cogliere le opportunità legate alla digitalizzazione, anche attraverso le leve di crescita indicate nel Pnrr, migliorandone la produttività e facilitando l'evoluzione green. Il percorso che abbiamo intrapreso continua anche grazie a partner complementari e di eccellenza come la Mate Consulting», commenta Antonio Maria Zinno.

Gli fa eco Federico Gilblas, direttore generale di Mate Consulting, il quale dichiara: «L’evoluzione della Mate Consulting raggiunge, con questa operazione, un punto di svolta: l'aggregazione delle risorse, l'ottimizzazione dei processi e la focalizzazione sul mercato incrementeranno la velocità di entrambe le strutture e porteranno ricadute positive sui diversi segmenti di mercato, rispondendo non soltanto a obiettivi aziendali ma anche alle esigenze di un tessuto imprenditoriale in continua evoluzione. L’acquisizione manterrà la continuità del servizio rispetto ai nostri clienti, migliorando la qualità e aprendo, grazie al Gruppo Mare, una serie di nuove e interessanti opportunità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA