Smantellata la piazza di spaccio
di Scafati: 36 arresti

Martedì 15 Settembre 2020

Ventitré persone in carcere, altre tredici ai domiciliari. È questo il bilancio di una vasta operazione antidroga, scattata all'alba di oggi nel Salernitano a termine di una lunga indagine dei carabinieri del Comando provinciale di Salerno e con la quale sono state sgominate due organizzazioni di spacciatori che operavano prevalentemente nella provincia nord, ed anche in alcune località del Napoletano.

In una delle organizzazioni un ruolo non di secondo piano veniva svolto da alcune donne e per l'attività di spaccio, in alcune occasioni, sarebbero stati impiegati dei minrenni. Le due bande non avevano piazze di spaccio fisiche, ma vi era una distribuzione in diversi quartieri, centrali e periferici di Scafati.

Le richieste telefoniche avvenivano con linguaggio criptico; i luoghi di consegna erano occasionali e avvenivano anche nei pressi di abitazioni, scuole e luoghi pubblici; le sostanze stupefacenti erano conservate in luoghi diversi dalle rispettive abitazioni. La stima approssimativa delle sole vendite al dettaglio si attesta nell'ordine di circa 100 cessioni quotidiane per ciascun sodalizio, per un introito non inferiore alla cifra giornaliera di 2mila euro. 

LEGGI ANCHE Scuole, massima cautela. Due istituti con didattica a distanza per due positivi

Ultimo aggiornamento: 14:06