Due smarriti in montagna nel Salernitano:
salvati da polizia municipale e carabinieri

Giovedì 4 Novembre 2021 di Antonio De Pascale
Due smarriti in montagna nel Salernitano: salvati da polizia municipale e carabinieri

BRACIGLIANO.Nel giorno della ricorrenza dell'Unità nazionale e delle forze armate, carabinieri e polizia municipale salvano due persone che si erano smarrite in montagna. Le due persone, una residente a Cava de' Tirreni e l'altra a Nocera Superiore, si erano recate sul monte Ariella per raccogliere funghi porcini. Ma, a causa della fitta nebbia, avevano perso l'orientamento e non riuscivano più a ritornare a valle. Verso le ore 14,30 di oggi, col cellulare hanno allertato i carabinieri.

Due militari dell'Arma della locale stazione, il brigadiere Bonaventura Citro e il carabiniere Vincenzo Apostolico, si sono precipitati nella zona, chiedendo l'ausilio alla polizia municipale per le ricerche. In pochi minuti, il maresciallo maggiore Luigi Liguori e il collega Carmine Moccia dei caschi bianchi, hanno raggiunto la montagna in questione. Più tardi, a loro è giunto il supporto dei carabinieri forestali di Sarno. Giunte sul posto, le forze dell'ordine hanno attivato le sirene delle auto di servizio, per facilitare l'orientamento delle due persone smarrite. Le quali, di tanto in tanto, comunicavano la loro posizione con il Gps dello smartphone. I due uomini di Cava e Nocera avevano parcheggiato l'auto nei pressi della grande statua di San Francesco d'Assisi, per poi incamminarsi nella montagna alla ricera di funghi. Ma, dopo un'ora circa, era calata improvvisamente la nebbia, facendo loro perdere l'orientamento.

Nel tentaivo di tornare alla loro auto, si erano incamminate, giungendo nella zona che conduce a Ciorani di Mercato San Severino e a Montoro (Avellino). Quando sono stati ritrovati dai carabinieri e dalla polizia municipale, sono apparsi in buone condizioni, ma molto spaventati.

«Rivolgo - dice il sindaco di Bracigliano, Antonio Rescigno - i più vivi complimenti al maresciallo Liguori e al collega Carmine Moccia della nostra polizia municipale e al brigadiere Bonaventura Citro e Vincenzo Apostolico dei carabinieri. Grazie al loro tempestivo intervento e al loro alto senso del dovere, hanno salvato i due cittadini di Cava de' Tirreni e Nocera Superiore, che si erano smarriti sul monte Ariella».

© RIPRODUZIONE RISERVATA