Soldi falsi spacciati ai commercianti:
sono «cloni» usati sui set del cinema

Domenica 22 Novembre 2020 di Nicola Sorrentino

CAVA DE' TIRRENI. Sopra hanno la dicitura "Movie money", ovvero i soldi - falsi appunto - che vengono utilizzati durante le riprese dei film. Sono comparsi anche a Cava de' Tirreni, qualche giorno fa. Lo hanno segnalato alcuni commercianti, che si sono ritrovati tra le mani le banconote false, difficili da distinguere da quelle reali, se li si guarda in maniera non attenta. Sono infatti fatti della stessa grandezza di quelli reali, al punto da ingannare nell'immediatezza chiunque. Se però poi si va ad osservarli con occhio attento, si nota l'assenza dei segni tipici delle banconote, con sopra la scritta che riporta: "Non ha un valore legale, è usata nei film". Alcuni commercianti nel comune metelliano hanno scoperto di essere stati pagati proprio con quelle banconote, segnalando poi la circostanza alle forze di polizia, che ora cercheranno di scoprire chi è che spaccia soldi fasulli. Quelle banconote potrebbero provenire - così come è possibile leggere sugli stessi - da set cinematografici. Oppure essere state conservate per poi essere utilizzate in un secondo momento, provando la truffa a danno di qualche commerciante in buona fede. Questi soldi è possibile acquistarli anche su internet, attraverso siti specializzati. Gli inquirenti hanno avviato una serie di accertamenti, procedendo per il reato di falsificazione di monete, spendita e introduzione nello Stato, previo concerto, di monete falsificate. Negli ultimi due anni, sempre la polizia di Cava de' Tirreni aveva indagato su un giro piuttosto notevole di banconote false - anche in quelle occasioni le vittime erano commercianti - il più delle volte utilizzati da persone non residenti. 

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 13:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA