Spacciava davanti all'ospedale,
giovane di 26 anni nei guai

Martedì 3 Dicembre 2019 di Nicola Sorrentino
È stato di nuovo sorpreso mentre cedeva delle dosi di droga ad alcune persone un ragazzo di Pagani, di 26 anni, beccato durante un’attività di controllo dei carabinieri della tenenza, di fronte all'ospedale Andrea Tortora. Al termine del rito per direttissima celebrato dinanzi al tribunale di Nocera Inferiore, diversi giorni dopo l'arresto, per il ragazzo è scattato l'obbligo di firma. Il giovane, stando ai controlli e ad un'attività d'indagine dei militari, aveva appena consegnato qualche grammo di stupefacente a due assuntori, anche loro noti nell’ambito del territorio. Dopo un controllo, in suo possesso i carabinieri avevano trovato alcuni pallini di droga e 70 euro in contanti, ritenuti provento di spaccio. Il 26enne era già sottoposto all’obbligo di firma dalla scorsa estate, dopo un blitz che gli costò l'arresto per il possesso di 40 dosi di crack nella zona di viale Trieste. Il ragazzo era stato notato e seguito per un pò, con i suoi atteggiamenti a trovare riscontro nei sospetti dei carabinieri, impegnati a registrare lo scambio di droga e soldi tra le parti. I militari proseguono, intanto, le quotidiane attività di controllo sulle piazze dello spaccio di Pagani, ritenute le più grandi - a seguito di recenti inchieste - nell'intera provincia di Salerno.  Ultimo aggiornamento: 09:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA