Spazzino di Salerno Pulita aggredito
da due stranieri in piazza della Concordia

Lunedì 18 Ottobre 2021 di Carmen Incisivo
Spazzino di Salerno Pulita aggredito da due stranieri in piazza della Concordia

Ancora un’aggressione ai danni di un lavoratore di Salerno Pulita. È accaduto ieri mattina, intorno alle 9.30 nella centralissima piazza della Concordia. Ad assaltare un operatore intento alle operazioni di spazzamento della strada, sono stati due cittadini extracomunitari che rischiano adesso una denuncia da parte di Salerno Pulita. Secondo la ricostruzione fornita anche alle forze dell’ordine, che hanno fermato i due aggressori, l’operatore di Salerno Pulita era intento in operazioni di spazzamento. Improvvisamente due cittadini extra comunitari avrebbero cominciato a inveire contro di lui, intimandogli di spostarsi da quel luogo e di andare altrove. Poi l’aggressione al lavoratore, portato via a bordo di una ambulanza. Sul posto, allertate probabilmente da passanti, sono giunte due volanti della polizia. Gli agenti hanno individuato e fermato i due aggressori che sono stati portati in Questura. Salerno Pulita, in attesa anche del referto dei medici, ha annunciato che presenterà denuncia. 

«Non rimarremo a guardare - fa sapere l’amministratore Vincenzo Bennet - con ogni mezzo, staremo accanto ai nostri dipendenti tutelando i loro diritti in ogni sede ma difendendo anche l’immagine della nostra azienda nelle sedi opportune. Viviamo un momento di grande disagio sociale ma nessuno puó permettersi di aggredire i nostri dipendenti che, con grande serietà ed impegno, ogni giorno sono al lavoro per garantire che Salerno sia sempre pulita». Non è la prima aggressione a danno di dipendenti della società. Così come non è la prima volta che i lavoratori chiedono a gran voce maggiore sicurezza sui luoghi di lavoro, non tanto per le condizioni di lavoro stesse quanto per il rispetto, da parte dei cittadini, delle loro attività. Nei mesi scorsi un altro operatore, addetto allo svuotamento di una campana per la raccolta del vetro in via Vernieri, fu pestato da un automobilista che andava di fretta e non voleva attendere la conclusione dell’operazione. In quel caso l’operatore è stato in malattia per oltre un mese, aveva un riportato la frattura del setto nasale.«È l’ennesima aggressione agli operatori della Salerno Pulita - denuncia Antonio Capezzuto, segretario generale della Funzione Pubblica della Cgil di Salerno - Condanniamo questo episodio e chiediamo maggiori tutele per i lavoratori impegnati ogni giorno a prendersi cura delle strade cittadine. Da tempo abbiamo denunciato quanto accade durante la settimana con il fenomeno dell’apertura delle buste dei rifiuti e anche il clima d’odio in rete contro gli operatori. Più controlli e maggiore rispetto per chi garantisce un servizio essenziale per la nostra comunità». «La nostra solidarietà ai lavoratori è la migliore risposta - dichiara il segretario di Fiadel Salerno, Angelo Rispoli - da tempo denunciamo la situazione del Lungomare di Salerno, diventata piazza di spaccio. Anche sul fenomeno dell’apertura dei sacchetti, dove esiste un traffico di rifiuti ormai conclamato, nessuno continua a fare nulla. Aspettiamo risposte. Intanto va il nostro plauso agli agenti della questura che hanno subito identificato e bloccato i responsabili». Sulla vicenda è intervenuto anche il neo assessore all’ambiente Massimiliano Natella: «Ci attiveremo subito per la risoluzione del problema. È nostro dovere impegnarci a tutela di quanti, con impegno e responsabilità, onorano il proprio lavoro per la nostra città».

Ultimo aggiornamento: 19:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA