Svolta a Salerno, via a demolizione
dei prefabbricati post sisma 1980

Il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli e l'assessore all'Urbanistica e alla Mobilità Domenico De Maio hanno dato il via alle operazioni di rimozione dei prefabbricati collocati in via Torre Bianca, nel quartiere di Matierno. Si tratta del primo intervento previsto nel programma di riqualificazione urbanistica ed ambientale e rivitalizzazione socio-culturale dei rioni collinari. «Si tratta - ha commentato il primo cittadino - di progetti concreti e realizzabili che ci hanno messo in condizione di poter acquisire il finanziamento per il piano delle periferie promosso dal Governo Gentiloni. Noi siamo state tra le prime città d'Italia a riuscire ad avere questo finanziamento. Demoliremo queste strutture che sono un'assoluta vergogna. Verrà risanata l'area e verranno effettuati gli opportuni interventi di verifica anche per quanto riguarda l'eventuale inquinamento dei suoli. Dopo questa prima fase di demolizione generale delle strutture, si passerà, tra le altre cose, alla realizzazione di una strada e di una palazzina per quattro unità abitative. Questa è la prima delle opere che abbiamo iniziato. Ce ne saranno altre che avvieremo con una cadenza che credo sarà settimanale. Inaugureremo tutte le opere previste dal piano delle periferie. Ringrazio anche il deputato Piero De Luca che questa mattina è qui con noi, segno della sua concreta vicinanza e attenzione al nostro territorio». «Questo - ha sostenuto l'assessore De Maio - è il primo lotto nell'ambito del programma più complessivo del bando delle periferie. Partiamo da Matierno, poi si arriverà nei rioni collinari, ad Ogliara e si scenderà fino a Fratte. Tutto il progetto è stato sviluppato intorno al tema della riqualificazione di queste aree che fino ad oggi sono state impegnate da questi manufatti realizzati nel periodo del post sisma. Siamo soddisfatti per il risultato che abbiamo ottenuto e siamo certi di riuscire a rispettare anche i tempi che il programma ci detta affinchè tutto il lavoro possa essere concluso in tempo utile. Diamo così l'opportunità di una riqualificazione completa dei rioni collinari».
Venerdì 1 Febbraio 2019, 13:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP