Tonnetti rossi pescati e abbandonati in mare recuperati in Costiera dalla Capitaneria

di Mario Amodio

Ancora tonnetti rossi abbandonati in mare all'interno di reti attaccate a gavitelli. Sono stati recuperati oggi pomeriggio dai militari della Guardia Costiera di Salerno impegnati nell’attività di pattugliamento della costa. L'ennesimo recupero di novellame, ben 30 esemplari per un peso complessivo di circa 50 chili, è avvenuto nelle acque antistanti il litorale di Maiori.

Anche in questo caso i tonnetti erano racchiusi in reti segnalate mediante gavitelli per facilitarne il recupero nelle ore notturne, nel tentativo di eludere i controlli dei militari impegnati nell’incessante attività di contrasto alla pesca illegale. 

Il tonno rosso è una risorsa ittica soggetta a cattura indiscriminata ed in forte sofferenza e che, per tale ragione, la pesca è consentita secondo un rigido sistema di controllo per un numero ristretto di imbarcazioni ed in determinati periodi dell’anno.

Le attività di controllo e di vigilanza sulla filiera della pesca, fanno sapere dalla Capitaneria di Porto di Salerno, continueranno ininterrottamente, al fine di tutelare le risorse ittiche e contrastare la pesca illegale.
Sabato 10 Novembre 2018, 21:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP