Torna l'incubo Isis a Sarno: scritte contro Canfora e Renzi, pacco sospetto al Giudice di Pace

Martedì 3 Maggio 2016 di Rossella Liguori
Torna l'incubo Isis a Sarno: scritte contro Canfora e Renzi, pacco sospetto al Giudice di Pace

SARNO - Nella notte città sfregiata da scritte che inneggiano l’Isis, sospese le udienze al Giudice di Pace per un pacco sospetto. Questa mattina il ritrovamento davanti alla sede di prolungamento Matteotti ha fatto scattare l’allarme. Sul posto i carabinieri della locale stazione retta dal maresciallo Costantini.

Un atto gravissimo si è consumato nella notte. La città è stata sfregiata e si è svegliata con scritte realizzate con vernice spray  nera che osannano l’Isis ed Allah. Ed ancora scritte contro i comunisti, contro l’amministrazione, contro Renzi e Canfora. La mano è la stessa che qualche mese fa lasciò segni ed insulti accanto alla sede del Pd ed in diversi altri punti della città. Le scritte questa mattina sono ovunque. Nei pressi di abitazioni di assessori comunali, sulla facciata del teatro.

Solo qualche mese fa davanti alla sede del Giudice di Pace fu ritrovata una bandiera nera con scritte arabe. 

Ultimo aggiornamento: 16:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA