Trans uccisa nel centro di accoglienza
in Cilento: l'assassino ha confessato

Mercoledì 19 Agosto 2020
Trans uccisa nel centro di accoglienza in Cilento: l'assassino ha confessato

Gli investigatori sono convinti che Francesca Galatro, la 66enne di Buonabitacolo trovata morta a Vallo della Lucania sia stata uccisa per motivi di gelosia. La donna era stata ritrovata esanime lunedì scorso in un centro di accoglienza della città, con un coltello conficcato nel petto. Gli elementi raccolti nelle ore immediatamente successive del corpo hanno indotto la Procura di Vallo della Lucania a emettere un fermo d'indiziato di delitto nei confronti di un 60enne. L'uomo - secondo quanto si è appreso - avrebbe ammesso le sue responsabilità durante l'interrogatorio.

I carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, guidati dal capitano Annarita D'Ambrosio, si sono concentrati sin da subito sui rapporti più stretti della donna, fino ad arrivare a lui. Nelle prossime ore il gip dovrà decidere se confermare il provvedimento emesso dalla Procura, mentre nella giornata di venerdì è prevista l'autopsia sul cadavere della 66 enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA