Gasolio «taroccato», sequestrate colonnine
nelle stazioni di servizio tra Napoli e Salerno

Venerdì 21 Febbraio 2020

La Guardia di Finanza di Salerno ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo di 18 colonnine erogatrici di gasolio collocate presso tre distributori di carburante a Nocera InferioreSan Cipriano Piacentino e Poggiomarino.

Le indagini erano partite nel novembre 2018 quando le Fiamme Gialle della Compagnia di Nocera Inferiore sorpresero due addetti mentre effettuavano miscelazioni non autorizzate, sversando olio lubrificante all'interno di serbatoi interrati, contenenti gasolio e benzina senza piombo di proprietà di una società dell'ingrosso di prodotti petroliferi. Gli accertamenti sui campioni prelevati dai militari hanno confermato la miscelazione illegale, con l' obbiettivo di ottenere un prodotto soggetto ad un'accisa superiore a quella assolta sui singoli componenti. Le analisi hanno anche evidenziato una concentrazioni di zolfo nel carburante di gran lunga superiore ai limiti consentiti. Un mix di sostanze estremamente dannose per le autovetture.

I finanzieri hanno individuato le pompe di carburante riconducibili alla società ed effettuato analisi sul prodotto. Le analisi sui campioni di benzina hanno avuto esito negativo, mentre il gasolio prelevato presso nei tre distributori è risultato adulterato in quanto contenente concentrazioni di zolfo in quantità superiore al limite della normativa per il diesel da autorizzazione. Quattro persone sono indagate per miscelazione non autorizzata.

Ultimo aggiornamento: 20:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA