Caccia al truffatore di anziani, l'identikit:
tatuaggi e t-shirt con il «Padrino»

Mercoledì 12 Maggio 2021 di Nicola Sorrentino
Caccia al truffatore di anziani, l'identikit: tatuaggi e t-shirt con il «Padrino»

Caccia ad un truffatore a Nocera Inferiore, che qualche giorno fa è riuscito a spillare ad un'anziana quasi 800 euro, fingendosi amico di suo nipote. La segnalazione è stata condivisa sui social, oltre che in una denuncia alle forze dell'ordine, raccogliendo centinaia di condivisioni. Stando al racconto della nipote, il truffatore sarebbe riuscito a mettersi in contatto telefonico con la nonna, spacciandosi per un amico del nipote, al quale servivano urgentemente dei soldi. La truffa è stata consumata in pieno centro a Nocera Inferiore, lungo via Matteotti, con l'uomo ripreso dalle telecamere mentre era appostato nell'attesa che l'anziana uscisse di casa.

Il malvivente avrebbe tenuto l'anziana al telefono fino a quando quest'ultima non era uscita in strada. A quel punto la vittima avrebbe accolto l'uomo all'interno del palazzo, consegnandogli 750 euro in contanti. La nipote della persona truffata ha fornito anche una descrizione sommaria dell'uomo: «Il tipo aveva una maglia nera con l'immagine del Padrino, e un pantalone a tuta dell'Adidas. Da notare i tatuaggi sul braccio». Poi la raccomandazione: «Dite ai vostri cari più anziani di fare attenzione. Mia nonna che è super attenta a queste cose si è fatta fregare come un pesce lesso. Ha pensato che il nipote avesse bisogno di aiuto e non ci ha pensato due volte». Un episodio simile è tuttavia stato segnalato anche da un'altra ragazza, che ha raccontato le medesime circostanze di cui è stata vittima la nonna anziana. A seguito di questa denuncia, diversi cittadini hanno inoltre segnalato la presenza in città di finti operatori dipendenti di note aziende di energia elettrica, che nel recarsi in prima persona presso alcune abitazioni, riuscirebbero a truffare le persone anziane con contratti fasulli, per spillare soldi all'insaputa delle vittime. 

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA