Un videogioco racconta Carlo Levi e Buccino

Venerdì 12 Novembre 2021 di Margherita Siani
Un videogioco racconta Carlo Levi e Buccino

Arriva in rete il videogioco dedicato a Carlo Levi e a Buccino. Si chiama "Sulle tracce di Carlo Levi. Il sogno di una memoria dipinta". È incentrato sulla storia di Carlo Levi pittore e sulla Questione Meridionale, immaginato con una grafica cartoon 2D, sia in italiano che in inglese. Protagonista è una studiosa, Benedetta Gioia, che, dopo aver sognato Levi, inizia a cercare alcuni simboli, nascosti nel borgo di Buccino, che le "serviranno per sbloccare i cassetti nascosti di uno strano cofanetto che ha ritrovato dentro il suo studio dopo l'apparizione" . È un videogioco in due atti, uno in rete, l'altro si potrà giocare presso una postazione totem del museo che è a Buccino. 
Il gioco è stato prodotto dalla Fondazione Luigi Gaeta, Centro Studi Carlo Levi, in collaborazione con il Comune di Buccino e la Soprintendenza Archeologica, grazie al Progetto "Itinerario gamificato e museo orizzontale. Percezioni e rappresentazioni del meridione nella pittura di Carlo Levi”, finanziato e promosso dalla Regione Campania e realizzato da Scabec.
La protagonista del gioco va a Buccino nel chiostro del Convento degli Eremitani di S. Agostino, poi al Castello Normanno Angioino e quindi al Museo Carlo Levi e della Questione Meridionale, dove, scoperti i simboli nascosti, avrà accesso ad un mondo onirico in cui i diversi luoghi citati si fonderanno con le opere pittoriche di Carlo Levi. E qui le tante scoperte per risolvere alcuni dilemmi della sua vita

© RIPRODUZIONE RISERVATA