L’urna come un'opera d’arte:
«Alla parete le ceneri dei propri cari»

Lunedì 22 Febbraio 2021 di Rossella Liguori
Leonardo Mancusi

Una cornice lavorata ed intagliata, una tela i cui colori si mescolano in un astratto, o tracciano le linee di un luogo della memoria. È il  quadro che porta in sé un ricordo intenso. È la novità dell’urna quadro che contiene le ceneri del proprio caro, come una poesia discreta da appendere al muro fatta di forme geometriche e dipinte. Sicuramente una evoluzione nel mondo dell’imprenditoria funebre, dove il tabù della morte lo si lascia alle spalle.

Ad adottare e portare la novità a Sarno dell’urna come opera d’arte è Leonardo Mancusi, un giovane imprenditore sarnese, che alla sua attività di onoranze funebri sta dedicando tempo, passione ricercando e facendo conoscere sul territorio innovazione e genialità. Ha scelto di percorrere la strada dell’ascolto rispetto alle esigenze della persone, riuscendo a legare tradizione, ricordo, spiritualità ed innovazione.

 

«Onorare la memoria di un proprio caro – dice Mancusi – è un elemento importante nella vita di ciascuno. Riuscire a legare emozione e ricordo attraverso delle forme nuove è quello che cerchiamo di fare, soprattutto rispetto alle richieste della gente. Per questo abbiamo adottato anche a Sarno la novità dell’urna quadro. Un dipinto da appendere alla parete, discreto ed elegante, all’interno del quale si appongono le ceneri del proprio defunto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA