«Usura»: ciak per il cortometraggio
ambientato a Pontecagnano Faiano

di Alessandro Mazzaro

Prenderanno il via il prossimo 27 febbraio le riprese del cortometraggio “Usura” del regista Vincenzo Procida.
 
Il progetto, prodotto da ARproduction di Arezzo, è completamente ambientato a Pontecagnano Faiano, e vanta il contributo artistico del cantautore genovese Francesco Baccini con le sue musiche e un cast di eccezione.
 
Tra gli attori principali, infatti, ci sono Danilo Brugia, Massimo Bonetti, Francesca Luce Cardinale, Luca Mannocci, Cinzia Lettera, Checco Loria.
 
La trama del cortometraggio è incentrata sul personaggio di Matteo, imprenditore che, sommerso dai debiti, finisce nella piovra di un usuraio. E non riesce a venirne fuori. L’usura diventa soprattutto psicologica. Un logoramento continuo. Matteo fa ripartire l’azienda, ma smette praticamente di vivere. Nonostante i suoi silenzi, interviene la famiglia, ma la strada della salvezza è lunga e tortuosa.

Un racconto ricco di colpi scena e con un finale a sorpresa che accende un faro sulla riflessione, come spiega il regista Vincenzo Procida:  «Con ARproduction abbiamo scelto un cortometraggio sull’usura perché è un tema quanto mai attuale. In tempi di recessione e crisi, è un business che raggiunge livelli sempre più preoccupanti. Il silenzio continua a prevalere. Non tutte le storie finiscono bene. E un impegno comune più incisivo è necessario e urgente. L’ascolto e il confronto sono la base per partire e ripartire. Il film è un invito alla riflessione, alla responsabilità collettiva. Un invito a non chinare mai e poi mai la testa davanti alle prepotenze e alle difficoltà».
Giovedì 21 Febbraio 2019, 14:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP