Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Caos al centro sociale per i vaccini
ai fragili 400 in fila: sos ai vigili

Lunedì 19 Aprile 2021 di Sabino Russo
Caos al centro sociale per i vaccini ai fragili 400 in fila: sos ai vigili

Ancora caos nei centri vaccinali di Salerno. Dopo le lamentele dei giorni scorsi all'hub di Matierno e gli assembramenti al teatro Augusteo, lunghe attese e file si sono registrate, ieri mattina, anche al centro sociale di Pastena, a causa degli arrivi incontrollati e dell'iniziale avvio alle somministrazioni senza tener conto del rispetto dell'orario di convocazione. Sono 244, su 3285 test processati, intanto, i tamponi positivi comunicati dall'Unità di crisi, che fanno ulteriormente scendere il tasso di positività a 7,42 per cento. Da registrare, inoltre, un decesso a Baronissi, uno a Roccapiemonte e uno a Cava.

È di nuovo polemica a Salerno per le file e i ritardi che si registrano ai centri vaccinali attivati. Questa volta è il turno del centro sociale di Pastena, dove ieri mattina si è reso necessario l'arrivo dei vigili urbani per regolamentare l'afflusso alla struttura dei 400 pazienti fragili convocati. A favorire la presenza di troppe persone in attesa è stato, ancora una volta, il mancato rispetto dell'orario di convocazione, a cui ha contribuito anche l'avvio delle iniezioni senza ordine di chiamata. Questo ha provocato il fatto che tanti pazienti hanno dovuto aspettare anche due ore, rispetto alla convocazione, prima di potersi vaccinare. I disagi di ieri seguono di appena un giorno quelli registrati all'hub vaccinale di Matierno, dove si lamenta una lacunosa segnaletica, da via degli Etruschi a viale Bottiglieri, con gli automobilisti costretti a fermarsi all'inizio delle prime attività commerciali per chiedere informazioni ai passanti. A questo, poi, si aggiungerebbe la presenza di un parcheggio non evidenziato dalla segnaletica, anche perché la parte nuova dell'area di sosta è ancora chiusa. In questa parte del parcheggio ci sarebbe addirittura una scala di collegamento che porterebbe direttamente all'ingresso dell'hub, agevolando residenti e vaccinandi, ma che sarebbe ancora chiusa. Assembramenti, nei giorni passati, si erano registrati anche all'esterno del centro vaccinale allestito al teatro Augusteo. Anche qui, a finire sotto accusa era stato il mancato rispetto dell'orario di convocazione da parte dei pazienti. 

Video

Sono 244, su 3285 test processati, i tamponi positivi comunicati dall'Unità di crisi, che fanno ulteriormente scendere il tasso di positività a 7,42 per cento, di cui ad Agropoli 2, Albanella 2, Altavilla Silentina 1, Angri 4, Atena Lucana 1, Baronissi 4, Battipaglia 10, Bracigliano 2, Campagna 7, Capaccio Paestum 12, Castel San Giorgio 1, Castellabate 4, Castelnuovo di Conza 2, Castiglione del Genovesi 2, Cava de' Tirreni 12, Ceraso 2, Contursi Terme 1, Corbara 1, Eboli 10, Fisciano 1, Giffoni Valle Piana 3, Gioi 1, Mercato San Severino 11, Montecorvino Pugliano 4, Montesano sulla Marcellana 1, Nocera Inferiore 13, Nocera Superiore 12, Novi Velia 1, Olevano sul Tusciano 1, Padula 7, Pagani 8, Palomonte 7, Perdifumo 1, Polla 1, Pontecagnano Faiano 6, Postiglione 1, Roccadaspide 3, Roccapiemonte 2, Sala Consilina 4, Salerno 24, San Cipriano Picentino 2, San Mango Piemonte 2, San Marzano Sul Sarno 4, San Pietro al Tanagro 1, San Valentino Torio 4, Sant'Egidio del Monte Albino 3, Sanza 2, Sarno 8, Sassano 5, Scafati 7, Siano 1, Sicignano degli Alburni 1, Teggiano 1, Trentinara 2, Valva 2, Vietri sul Mare 3. Lacrime a Baronissi, che piange un'altra vittima del covid. «È deceduta purtroppo nelle ultime ore una nostra concittadina, sessantuno anni - comunica il primo cittadino del centro della Valle dell'Irno Gianfranco Valiante - Era ricoverata in ospedale. È la nostra 24esima vittima».

Lutto anche a Roccapiemonte. «Dobbiamo continuare a lottare contro questo male invisibile che ci sta complicando la vita - ricorda il sindaco Carmine Pagano - A tutti chiedo ancora massima attenzione e di non abbassare la guardia». A Cava è morto Vincenzo D'Amico, 72 anni, proprietario del ristorante la Cascina: era ricoverato da un mese e mezzo.
 

Ultimo aggiornamento: 20 Aprile, 09:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA