Sapri, vandalizzata l’auto del consigliere Fdi: «Atto che va punito»

L’atto vandalico è stato compito in un’area dotata di impianti di videosorveglianza che potranno dare un valido contributo all’identificazione degli autori del vile gesto

L'atto vandalico
L'atto vandalico
di Antonietta Nicodemo
Sabato 25 Maggio 2024, 07:00
2 Minuti di Lettura

«Abbasso Meloni». É quanto scritto, con un oggetto appuntito, sull’auto di Donato Riccio, esponente del basso Cilento di Fratelli d’Italia. La frase è comparsa mentre il veicolo era in sosta, nel pomeriggio di giovedì, nei pressi del Comune di Sapri. All’interno della Jaguar c’erano manifesti e volantini relativi al partito della Meloni, il cui stemma è in evidenza sul parabrezza.

Un veicolo che attesta chiaramente l’appartenenza politica del proprietario, originario di Sicilì, piccola frazione di Morigerati, dove tra l’altro è candidato a consigliere comunale con una delle liste in corsa per il voto dell’8 e 9 giugno prossimi. È molto probabile che il materiale promozionale di Fdi non sia passato inosservato a chi ha vandalizzato la fiancata dell’auto, evidentemente con l’obiettivo di manifestare contrarietà al capo del governo, senza preoccuparsi dei danni che avrebbe arrecato al proprietario della Jaguar.

«In un paese democratico come l’Italia, atti del genere - dice Donato Riccio - non possono passare impuniti. Presenterò denuncia ai carabinieri affinchè il responsabile venga assicurato alla giustizia». L’atto vandalico è stato compito in un’area dotata di impianti di videosorveglianza che potranno dare un valido contributo all’identificazione degli autori del vile gesto.

Video

Nello stesso pomeriggio, in corso Garibaldi, poco distante dal municipio, due minorenni, 16 e 17 anni, hanno scippato una donna appena uscita dalla farmacia. Le hanno portato via la borsa con dentro il portafogli, contenente documenti e 150 euro. La coppia è stata denunciata al Tribunale dei minori di Potenza per scippo aggravato. Borsa e documenti sono stati restituiti alla proprietaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA