Vendeva profumi falsi nel suo bar,
commerciante a processo

di Nicola Sorrentino

  • 4
SARNO. Profumi falsi venduti nel suo bar, finisce a processo per ricettazione e vendita di prodotti falsi una 45enne di Sarno, titolare di un bar caffetteria dove la stessa aveva messo in vendita profumi di marche note. La procura di Nocera Inferiore, che coordinò l'attività della Guardia di Finanza, ha concluso ora le indagini e mandato la donna sotto processo, con decreto di citazione diretta a giudizio. Il dibattimento partirà il prossimo aprile, dinanzi al giudice monocratico. La donna risponde di due capi d'imputazione, contestati per i prodotti contraffatti e per i quali dovrà difendersi in dibattimento. I campioni di profumo, con più marchi, erano ventitrè. Tutti falsi, considerati riproduzioni fedeli degli originali. E identici al punto da ingannare clienti e consumatori. Anche il prezzo era vantaggioso, rispetto a quelli di mercato. La barista li offriva come aggiunta al caffè o ai prodotti tipici da bar che si servono di solito al bancone. All'interno dell'esercizio commerciale c'era una vetrina, dove erano state posizionate e messe in mostra le boccettine. Tra quelli in vendita c'erano anche profumi di note aziende europee.
Domenica 8 Settembre 2019, 12:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP