Ztl in Costiera Amalfitana,
la proposta di Piero De Luca

Sabato 7 Maggio 2022
Ztl in Costiera Amalfitana, la proposta di Piero De Luca

«Introdurre ztl in Costiera Amalfitana per mobilità sostenibile e sicura»: è quello che chiede il deputato dem Piero De Luca, vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera intervenuto oggi ad una conferenza stampa che si è tenuta alla Provincia di Salerno, insieme al presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, al presidente della conferenza dei sindaci della Costiera Amalfitana, Luigi Mansi e al presidente della IV Commissione del Consiglio regionale della Campania urbanistica, lavori pubblici, trasporti Luca Cascone.

Il deputato dem Piero De Luca è intervenuto all'incontro di presentazione della proposta di legge, di cui è primo firmatario, sottoscritta anche dal deputato dem Davide Gariglio, capogruppo Pd in commissione trasporti della Camera, che prevede la modifica agli articoli 6, 7, 8, 201 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n.285, in materia di estensione della normativa riferita alle ztl per l'attuazione in Costiera Amalfitana, con ambiti intercomunali e strade extraurbane.

Video

«Abbiamo presentato questa proposta di legge - ha aggiunto De Luca - raccogliendo le sollecitazioni arrivate dalla conferenza dei sindaci di prevedere la possibilità di istituire una ztl in Costiera Amalfitana per monitorare e, nel caso, regolamentare il traffico sulla SS 163 Amalfitana. L'obiettivo è creare le condizioni per una mobilità finalmente sostenibile e sicura. La specificità della strada statale 163 rende estremamente complesso e difficoltoso l'afflusso di auto e pullman soprattutto nei periodi di maggiore intensità. Di qui l'istanza dei sindaci della Costiera, cui si è aggiunto il primo cittadino del Comune di Agerola, di ragionare sull'istituzione delle ztl in costiera.

Ma questa proposta riguarda anche altre aree extraurbane a livello nazionale e può essere applicata a tutti quei comuni di alto valore turistico-culturale, i quali, a causa dell'alto afflusso di traffico turistico su gomma e impossibilitati a creare infrastrutture di accesso alternative, richiedano una regolamentazione dei flussi veicolari per evitare problemi alla circolazione. Ad oggi, questo progetto preliminare richiede, tuttavia, una modifica al Codice della Strada che non prevede ztl in ambiti intercomunali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA