Surgelati, sono scelti e cucinati dal 51% delle mamme

Giovedì 28 Novembre 2019
 Il 51% delle mamme italiane sceglie per l'alimentazione dei propri figli i prodotti surgelati. L'acquisto è fatto 2-3 volte a settimana, mentre la preoccupazione più frequente quando li scelgono è quella del rispetto della catena del freddo. Lo rileva una ricerca commissionata a Doxa dall'Istituto italiano alimenti surgelati (Iias) e realizzata su un campione di oltre 400 mamme con figli tra i 3 e i 14 anni. L'analisi, presentata in occasione dell'evento «Mamme, Surgelati e Nutrizione», ha messo in luce che nella classifica tra i prodotti maggiormente acquistati dalle mamme per i loro figli ci sono patate (75%, fritte o elaborate), pesce panato (73%), crepes e sofficini (70%) seguiti da verdure naturali (60%) e pizza (59%).

La graduatoria cambia con la frequenza di consumo di surgelati (almeno 2-3 volte a settimana): al primo posto le verdure al naturale e in mix (46%) seguite da primi piatti a base di pasta, contorni, vellutate (35%) e dal pesce al naturale (34%). Infine tra i plus riconosciuti agli alimenti surgelati 8 mamme su 10 (78% del campione) indicano il fatto di averli sempre a disposizione in freezer. In secondo luogo i surgelati vengono apprezzati dalle mamme perché permettono di variare la dieta anche con prodotti non di stagione (40%), come ad esempio i piselli in inverno. Mentre più staccati, troviamo il fatto che si tratta di un prodotto «porzionato e anti spreco» (13%), che viene realizzato con i massimi standard di sicurezza (13%) e che ha le stesse qualità nutrizionali dei prodotti freschi (11%).
© RIPRODUZIONE RISERVATA