Bollettino Covid di oggi, sabato 6 novembre 2021: 6.764 contagi e 31 morti. Positività all'1,4%

Iss, 13.741 casi e 84 ricoveri under 20 nelle ultime due settimane

Sabato 6 Novembre 2021
Bollettino Covid di oggi, sabato 6 novembre 2021: i dati delle Regioni

Bollettino Covid di oggisabato 6 novembre 2021: sono 6.764contagi e 31morti. Ieri sono stati 6.764 i positivi individuati in 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, mentre giovedì erano stati 5.905. Ieri sono state, invece, 51 le vittime in un giorno (giovedì erano state 59).

Sono 491.962 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 543.414. Il tasso di positività è all'1,37%, in leggero aumento rispetto all'1,2% di ieri. Sono invece 392 i pazienti in terapia intensiva in Italia, tre in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 23 (ieri 37). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.173, ovvero 49 in più rispetto a ieri.

Gli attualmente positivi al Covid in Italia sono 93.693, secondo i dati del ministero della Salute, 3.337 in più nelle ultime 24 ore. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 4.802.225, i morti 132.365. I dimessi e i guariti sono invece 4.572.775, con un incremento di 3.392 rispetto a ieri.

 

Iss, 13.741 casi e 84 ricoveri under 20 nelle ultime due settimane

«Dall'inizio dell'epidemia al 3 novembre 2021, nella popolazione 0-19 anni sono stati riportati al sistema di sorveglianza integrata Covid-19 783.996 casi confermati di cui 36 deceduti». Nelle ultime due settimane di ottobre, «nel periodo 18-31 ottobre 2021, in questa popolazione sono stati segnalati 13.741 nuovi casi» di Covid, «di cui 84 ospedalizzati, 2 ricoverati in terapia intensiva». È quanto si legge nel Report integrale del monitoraggio settimanale dell'andamento dell'epidemia da Covid-19 dell'Istituto superiore di Sanità (Iss).

L'incidenza di Covid è in aumento «in tutte le fasce di età», rileva l'Iss, ma «in particolare nella popolazione 0-19 anni, caratterizzata da una maggiore variazione dell'incidenza a 14 giorni. Stabile l'età mediana dei soggetti che hanno contratto l'infezione da Sars-CoV-2» nel Paese «negli ultimi 14 giorni: 42 anni». È «dalla seconda decade di ottobre» che si osserva «un aumento dell'incidenza nelle fasce di età 0-9 e 10-19 che risulta compresa tra i 50 e i 100 casi per 100.000 abitanti per la seconda settimana consecutiva. Sebbene il dato sia ancora da consolidare, nell'ultima settimana l'incidenza risulta compresa tra i 50 e i 100 casi per 100.000 abitanti anche nelle fasce di età 30-39, 40-49 e sopra i 90 anni». Analizzando la variazione dell'incidenza a 7 e 14 giorni, però, «si conferma il maggiore aumento delle diagnosi Covid nella popolazione con età compresa fra i 0 ed i 19 anni, verosimilmente dovuta alla maggiore attività di screening all'interno delle scuole».

 

Covid, Pregliasco: «Contagi cresceranno fino a Natale, ma è colpo di coda del virus»

Vaccino, Ema valuta nuovi dati sulle miocarditi. E sulla sindrome infiammatoria (Mis): «Prove insufficienti»

 

 

I dati delle Regioni

Lombardia

Con 94.445 tamponi effettuati è di 823 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività allo 0,8%. In lieve calo i ricoverati in terapia intensiva (-1, 47) e nei reparti (-4, 332). Sono 4 i decessi che portano il totale a 34.198 morti da inizio pandemia.

Per quanto riguarda le province, sono 286 i positivi segnalati a Milano, 60 a Bergamo, 99 a Brescia, 45 a Como, 35 a Cremona, 16 a Lecco, 22 a Lodi, 26 a Mantova, 81 a Monza, 31 a Pavia, 21 a Sondrio e 52 a Varese.

 

Veneto

Crescono ancora i casi di Covid-19 individuati in Veneto: nelle ultime 24 ore sono 773 i nuovi positivi, che portano il totale dei contagiati a 484.238. Il bollettino regionale segnala inoltre 4 decessi, con il totale delle vittime a 11.846. Sale oltre quota 12 mila (12.153) il numero degli attuali positivi, 320 in più rispetto alle 24 ore precedenti. La situazione clinica resta stabile, con 235 ricoverati in area non critica (+1) e 47 (+1) nelle terapie intensive.

 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.133 tamponi molecolari sono stati rilevati 374 nuovi contagi con una percentuale di positività del 6,10%. Sono inoltre 16.565 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 35 casi (0,21%). Nella giornata odierna si registrano i decessi di due uomini, di cui uno di Gorizia (81 anni) e uno di Trieste (86 anni) entrambi morti in ospedale. Le persone ricoverate in terapia intensiva risultano essere 17, mentre i pazienti in altri reparti sono 110. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.875, con la seguente suddivisione territoriale: 856 a Trieste, 2.030 a Udine, 686 a Pordenone e 303 a Gorizia. I totalmente guariti sono 111.899, i clinicamente guariti 74, mentre quelli in isolamento risultano essere 2.934. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 118.909 persone (il totale dei casi è stato ridotto di 2 unità a seguito delle revisione di altrettanti test rapidi) con la seguente suddivisione territoriale: 25.726 a Trieste, 53.784 a Udine, 23.503 a Pordenone, 14.243 a Gorizia e 1.653 da fuori regione. Relativamente al Servizio sanitario regionale: nell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina sono state rilevate le positività di un tecnico di laboratorio, un medico e un operatore socio sanitario; nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale di un amministrativo, un infermiere e due operatori socio sanitari; nell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale di un infermiere, un assistente tecnico e un operatore socio sanitario. A questi si aggiunge un medico dell'Irccs materno-infantile Burlo Garofolo di Trieste. Infine, per quanto riguarda le residenze per anziani sono stati rilevati quattro casi tra gli operatori (Trieste, Gorizia e Tavagnacco) e uno tra gli ospiti (Trieste).

 

Trentino

La campagna vaccinale in Trentino supera il tetto delle 800.000 somministrazioni di dosi di vaccino contro il Covid-19. Sono ancora molti i tamponi giornalieri effettuati: ieri circa 7.500 che hanno individuato 67 nuovi casi positivi. Il bollettino dell'Azienda sanitaria del Trentino di oggi conferma l'assenza di decessi. In ospedale sono 24 i pazienti ricoverati, 2 dei quali in rianimazione: ieri ci sono stati 4 nuovi ricoveri ma le persone dimesse sono state 6. Nel dettaglio, ieri sono stati effettuati 6.922 test antigenici, 47 dei quali sono risultati positivi. I molecolari invece sono stati 560 dai quali sono emersi 20 nuovi contagi accanto alla conferma di altre 38 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. In fascia 60-69 i nuovi contagi sono 8, invece sono 4 fra i 70 e 79 anni e 2 ultra ottantenni. Le vaccinazioni, come accennato, sono arrivate stamane a quota 800.696, comprese 367.711 seconde dosi e 17.855 terze dosi. Ci sono infine 51 nuovi guariti per un totale da inizio pandemia di 47.710, si legge nel comunicato.

 

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 434.736 casi di positività, 561 in più rispetto a ieri, su un totale di 28.369 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 1,9%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 6.965.173 dosi; sul totale sono 3.502.739 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 178 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 220 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 274 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 41,7 anni. Sui 178 asintomatici, 115 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 1 con lo screening sierologico, 29 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 8 con i test pre-ricovero. Per 25 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 111 nuovi casi e Modena con 85; seguono Ravenna (58), Forlì (54), Reggio e Rimini (entrambe con 47 casi), Cesena (41), Parma (39). Infine: Ferrara e Imola (con 30 casi ciascuna) e Piacenza con 19 nuovi casi. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 13.740 tamponi molecolari, per un totale di 6.235.231. A questi si aggiungono anche 14.629 test antigenici rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 229 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 412.939. I casi attivi, cioè i malati effettivi, oggi sono 8.179 (+332). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 7.825 (+320), il 95,6% del totale dei casi attivi. Non è stato registrato nessun decesso. Dunque dall'inizio dell'epidemia il totale resta 13.618. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 36 (-4 rispetto a ieri), 318 quelli negli altri reparti Covid (+16). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 5 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 6 a Parma (invariato); 4 a Reggio Emilia (+1); 2 a Modena (-1); 10 a Bologna (-2); 3 a Imola (-1); 1 a Ferrara (invariato); 1 a Ravenna (invariato); 3 a Forlì (invariato); 1 a Rimini (-1). Nessun ricovero a Cesena (stesso dato di ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall'inizio dell'epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 26.730 a Piacenza (+19 rispetto a ieri, di cui 10 sintomatici), 33.201 a Parma (+39, di cui 13 sintomatici), 51.859 a Reggio Emilia (+47, di cui 44 sintomatici), 73.126 a Modena (+85, di cui 38 sintomatici), 91.155 a Bologna (+111, di cui 84 sintomatici), 13.957 casi a Imola (+30, di cui 19 sintomatici), 26.114 a Ferrara (+30, di cui 19 sintomatici), 35.095 a Ravenna (+58, di cui 46 sintomatici), 19.302 a Forlì (+54, di cui 42 sintomatici), 22.070 a Cesena (+41, di cui 27 sintomatici) e 42.127 a Rimini (+47, di cui 41 sintomatici). Rispetto a quanto comunicato ieri sono stati eliminati 2 casi, positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare.

 

Marche

Sono 172 i positivi al covid rilevati nell'ultima giornata nelle Marche, dopo l'impennata di ieri (252), ma il tasso di incidenza cumulativo continua a salire e arriva a 61,80 (ieri 58,87) su 100mila abitanti. In lieve aumento, secondo i dati del Servizio Salute della Regione, anche i ricoverati, 85 (+3 su ieri), di cui 23 in terapia intensiva (+2), 22 in semi intensiva (+3), 40 in reparti non intensivi (-2), oltre a 6 dimessi. Non ci sono stati nuovi decessi e il totale resta fermo a 3.114. Nell'ultima giornata la provincia con il maggior numero di casi è quella di Ancona con 63, seguita da Pesaro Urbino con 37, Fermo con 27, Ascoli Piceno con 22, Macerata con 21, più 2 casi fuori regione. Sono 3.745 i tamponi complessivamente analizzati, dei quali 2.014 del percorso antigenico screening (positività 8,5%). Sono 1.134 invece i testi antigenici (con 45 positivi) . I 173 nuovi casi comprendono 32 soggetti sintomatici, 59 contatti domestici, 55 contatti stretti di casi positivi, 4 positivi in setting scolastico formativo, 2 in setting lavorativo, 2 contatti in ambiente di vita/socialità, 16 casi per i quali sono in corso approfondimenti epidemiologici. Sei le persone in osservazione nei pronto soccorso, 59 gli ospiti di strutture territoriali (Rsa di Campofilone). I positivi alla data di oggi sono 2.704 (ieri 2.568 ), di cui 2.619 in isolamento domiciliare. Le persone in quarantena sono 4.395, i dimessi guariti dall'inizio della pandemia salgono a 111.224.

 

Toscana

Sono 459, età media 43 anni, i nuovi casi di Coronavirus in Toscana dove oggi si registrano due nuovi decessi: un uomo e una donna con un'età media di 90,5 anni. I ricoverati salgono a 301 (3 in più rispetto a ieri), di cui 26 in terapia intensiva (-1). Dall'inizio dell'epidemia in Toscana sono 291.546 i contagi e 7.303 i decessi. I guariti raggiungono quota 277.819, il 95,3% dei casi totali, mentre gli attualmente positivi sono 6.424, +2,9% rispetto a ieri. Oggi sono stati eseguiti 8.761 tamponi molecolari e 19.576 test rapidi effettuati. Complessivamente, 6.123 persone (+176) sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi. Sono 18.300 (+287) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con contagiati.

 

Lazio

Oggi nel Lazio «su 17.094 tamponi molecolari e 26.345 tamponi antigenici per un totale di 43.439 tamponi, si registrano 807 nuovi casi positivi (+91), 5 i decessi (-2), 480 i ricoverati (+6), 59 le terapie intensive (-1) e +441 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,8 per cento. I casi a Roma città sono a quota 359». Così l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato. «Le somministrazioni del vaccino covid di ieri sono aumentate del 37 per cento rispetto a sabato scorso, il 59 per cento sono terze dosi, il 31 per cento sono seconde dosi e il 10 per cento sono prime dosi», spiega ancora.

«È necessario, trascorsi i 180 giorni, procedere alla dose di richiamo per gli over 60. Per chi ha fatto il vaccino J&J - si legge ancora - si procede a prescindere dall'età trascorsi i 180 giorni senza aspettare la scadenza del green pass. Si può accedere anche senza prenotazione agli hub vaccinali».

Nelle province si registrano 165 nuovi casi. Asl di Frosinone: sono 73 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl di Latina: sono 39 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h. Asl di Rieti: sono 21 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. Asl di Viterbo: sono 32 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h. (Rer) NNNN

 

Abruzzo

Sono 145 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 3.388 tamponi molecolari: è risultato positivo il 4,28% dei campioni. In lieve aumento i ricoveri, che passano dai 73 di ieri ai 77 di oggi. Non si registrano decessi recenti: il bilancio delle vittime è fermo a 2.565. I nuovi positivi hanno età compresa tra 3 e 94 anni. Gli attualmente positivi salgono a 2.236 (+139): 70 pazienti sono ricoverati in area medica (+4) e 7 in terapia intensiva (invariato), mentre gli altri 2.159 sono in isolamento domiciliare (+135). I guariti sono 78.772 (+6). Nelle ultime ore sono stati eseguiti anche 7.973 test antigenici. I nuovi positivi sono residenti in provincia dell'Aquila (59), Chieti (28), Pescara (14), Teramo (45). Alla luce degli ultimi dati, il tasso di occupazione dei posti letto è invariato: 4% per le terapie intensive e 5% per l'area non critica, a fronte di soglie da zona gialla rispettivamente del 10 e del 15%. L'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti, in aumento, sale a 53. Un dato superiore a 50, unito al superamento delle soglie di allarme dei ricoveri, determina il passaggio in zona gialla. I numeri più alti sono quelli del Teramano, dove l'incidenza sale a 95. Seguono l'Aquilano, con 66, il Pescarese, con 30, e il Chietino, con 29.

 

Campania

Sono 767 i nuovi positivi al Covid in Campania, su 24.283 test esaminati. Il tasso di incidenza è stabile al 3,15% (ieri 3,10). Il bollettino dell'Unità di crisi segnala una nuova vittima. In lieve diminuzione rispetto a ieri l'occupazione dei posti letto, sia in terapia intensiva (17 pazienti, -1) sia in degenza (268 ricoverati, -6).

 

Calabria

Crescono i contagi da Covid in Calabria ma anche oggi, per il terzo giorno consecutivo, non si registrano vittime. I nuovi positivi sono 244 a fronte di un minor numero di tamponi fatti rispetto a ieri - 4.776 contro 5.884 - quando i casi giornalieri sono stati 169. Il tasso di positività sale così al 5,11% contro il 2,87 di ieri. In crescita anche i ricoveri in area medica dove, nel saldo tra ingressi ed uscite, si registra un +5 con il totale che arriva a 112. Stabile a 8, invece, il numero dei ricoveri in terapia intensiva. I casi attivi sono 3.430 (+148), gli isolati a domicilio 3.310 (+143) e i nuovi guariti 96. Ad oggi, sono stati fatti n1.323.412 tamponi con 88.407 positivi. I dati sono comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Asp della Regione Calabria. Territorialmente, da inizio pandemia, i casi positivi sono distribuiti a: Catanzaro: casi attivi 175 (11 in reparto, 4 in terapia intensiva, 160 in isolamento domiciliare); casi chiusi 11506 (11.348 guariti, 158 deceduti). Cosenza: casi attivi 1360 (38 in reparto, 3 in terapia intensiva, 1.319 in isolamento domiciliare); casi chiusi 27096 (26.438 guariti, 658 deceduti). Crotone: casi attivi 231 (16 in reparto, 0 in terapia intensiva, 215 in isolamento domiciliare); casi chiusi 8.496 (8381 guariti, 115 deceduti). Reggio Calabria: casi attivi 1.113 (41 in reparto, 1 in terapia intensiva, 1.071 in isolamento domiciliare); casi chiusi 29.988 (29.577 guariti, 411 deceduti). Vibo Valentia: casi attivi 407 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 402 in isolamento domiciliare); casi chiusi 6.629 (6.526 guariti, 103 deceduti).

 

Puglia

Sono 239 i nuovi casi di coronavirus rilevati in Puglia su 19.418 test giornalieri registrati. Due le persone morte, mentre delle 3.331 persone attualmente positive,142 sono ricoverate in area non critica e 19 in terapia intensiva (ieri erano 20). I nuovi casi sono così distribuiti per provincia: 43 nel Barese, 7 nella Bat, 26 nel Brindisino, 52 nel Foggiano, 33 in provincia di Lecce e 73 nel Tarantino. Uno residente fuori regione e 4 in provincia in via di definizione. Complessivamente sono 6.845 le persone morte in seguito all'infezione.

 

Sicilia

Sono 301 i nuovi casi di Covid 19 registrati oggi in Sicilia su 21.104 tamponi processati. Sono quattro i morti e 364 i pazienti dimessi o guariti. In totale nell'isola ci sono 7.572 positivi - 67 in meno rispetto a ieri - e di questi 324 sono ricoverati in regime ordinario, 43 in terapia intensiva (5 nuovi ingressi giornalieri) e 7.205 sono in isolamento domiciliare. 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 7 Novembre, 01:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA