Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terapie intensive, aumentano del 17% ricoveri dei No vax. Brusaferro: incidenza Rt superiore a 1

Il presidente dell'Iss: "Su Omicron pochi dati, la variante Delta domina"

Mercoledì 1 Dicembre 2021
Covid, Brusaferro: «In Italia cresce l'incidenza e l'Rt resta sopra 1»

Silvio Brusaferro, presidente Iss, sul Covid avverte: «Il numero di persone infette cresce e cresce in maniera progressiva». Nelle terapie intensive aumentano del 17% i pazienti non vaccinati mentre diminuiscono del 10% i vaccinati. «Anche l'incidenza settimanale aumenta. L'indice di trasmissibilità si mantiene sopra l'uno» e «questo dato è molto importante perché la possibilità di far decrescere infetti passa da un Rt inferiore a uno. Allo stesso tempo, con questo Rt, crescono i ricoveri in modo regolare, sia in area medica che in terapia intensiva anche se per ora sotto le soglie d'allerta», dice il presidente dell'Istituto superiore di sanità, intervenendo all'Healthcare Summit del Sole24ore. E poi: «Su Omicron abbiamo pochi dati, ma c'è massima attenzione. La variante Delta è ancora dominante».

Super green pass, multe e regole: cosa cambia da lunedì (e la differenza con il vecchio certificato)

Vaccino ai bambini, Antonella Viola: «Va fatto, è l'unico modo per proteggerli: già 5.800 bimbi ricoverati per il virus»

La variante Omicron del Sars-Cov-2 «ha una trentina di mutazioni rapidamente intercettate e messe a disposizione della comunità scientifica». «La tempestività nell'intercettarla ha portato a una rapida reazione a livello globale. Dall'altro lato, avendola identificata velocemente, i dati rispetto alle sue caratteristiche sono ancora pochi», quindi «abbiamo bisogno di più tempo». Per ora «stiamo raccogliendo dati. In Africa ha dato forme lievi ma la realtà africana è diversa dal nostro Paese». prosegue Brusaferro.

NO VAX - Nelle terapie intensive aumentano del 17% i pazienti non vaccinati mentre diminuiscono del 10% i vaccinati. La diminuzione dei vaccinati nelle intensive è un «segnale positivo circa la protezione del vaccino dalle forme gravi». Il totale dei pazienti under18 ricoverati negli ospedali sentinella è di 17 di cui 2 in intensiva. Lo evidenziano i dati relativi agli ospedali sentinella di Fiaso (Federazione aziende sanitarie e ospedaliere) rilevati il 30 novembre. In una settimana, secondo Fiaso, il numero degli ospedalizzati è aumentato del 16%. Il trend dei ricoveri Covid, afferma Fiaso, è in «progressiva crescita e accelerazione».

Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA