CORONAVIRUS

Covid Italia, bollettino oggi 24 settembre: 1.786 nuovi contagi, 23 morti, 10 in Lombardia. Veneto e Lazio in testa

Giovedì 24 Settembre 2020
Covid Italia, bollettino oggi 24 settembre: 1.786 nuovi contagi, 23 morti, 10 in Lombardia. Veneto e Lazio in testa

La situazione Covid in Italia in base al bollettino del 24 settembre 2020. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 1786, I morti nelle ultime 24 ore sono 23 (il totale sale così a 35.781). Gli attualmente positivi sono 46.780 (+666), i guariti da inizio epidemia 221.762 (+1.097). L'ultimo bollettino vede il Veneto in testa tra le regioni per numero di nuovi positivi (248), secondo il Lazio (230) e terza la Lombardia (229). I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 246, due in più rispetto a ieri. Nuovo record di tamponi effettuati: 108.019.

CLICCA QUI per scaricare il bollettino in Pdf

 

Veneto, 248

Il Veneto registra nuovi 248 casi di positività al Coronavirus nelle ultime 24 ore e 2 vittime, che portano il dato complessivo dei morti a 2.169. Il numero totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia tocca quota 26.402. Lo afferma il bollettino della Regione. Cala il numero dei pazienti in terapie intensiva, 17 (-5). Le persone attualmente positive sono 3.272 (+117).
 

Lazio, 230

Nuova impennata di positivi nel Lazio. Dopo il record assoluto dell'altro giorno (con 238 casi) e la diminuzione di mercoledì, nelle ultime 24 ore nella regione sono stati registrati 230 nuovi casi. Di questi 148 sono a Roma. Nessun morto. Il valore RT della Regione è a 0.85. I tamponi eseguiti oggi sono stati circa 10mila tamponi.
 

Covid Lazio, bollettino oggi 24 settembre: 230 nuovi casi (148 a Roma) e zero morti

Nuova impennata di nel Lazio. Dopo il record assoluto dell'altro giorno con 238 casi e la diminuzione di mercoledì, nelle ultime 24 ore nella regione sono stati registrati 230 nuovi casi. Di questi 1 48 sono a Roma. Nessun morto. Il valore RT della Regione è a 0.85.


 

Covid Italia, in Lombardia 10 morti. I nuovi casi sono 229



In Lombardia sono 229 i nuovi casi positivi su 21.369 tamponi effettuati, calano i ricoveri, ma aumentano i morti, 10 in più rispetto a ieri. È quanto emerge dal quotidiano report diffuso dalla Regione in cui viene segnalato che oggi in terapia intensiva sono ricoverati 31 casi di pazienti covid, 2 in meno rispetto a ieri, mentre ci sono 5 persone in meno tra i ricoverati non in terapia intensiva per un totale 303. In crescita i guariti/dimessi, +275. Sono 53 i nuovi contagi registrati nella provincia di Milano, 8 in città.

Campania, 195

Sono 195 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 6.027 tamponi. Il totale dei casi di coronavirus in Campania dall'inizio dell'emergenza è 11.102, mentre sono 559.258 i tamponi complessivamente esaminati. L'unità di crisi della Regione Campania comunica che non si registrano nuovi decessi legati al coronavirus, con il totale che resta pertanto 457. Sono 105 i nuovi guariti, con il totale dei guariti che diventa 5.488.
 

Toscana, 156

Cresce ancora la percentuale di nuovi casi di Coronavirus in Toscana: in totale sono 14.216 i casi dall'inizio della pandemia, 156 in più rispetto a ieri (76 identificati in corso di tracciamento e 80 da attività di screening), quando si erano registrati 90 nuovi positivi. L'età media dei casi odierni è di 44 anni circa (il 24% ha meno di 26 anni, il 21% tra 26 e 40 anni, il 36% tra 41 e 65 anni, il 19% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 54% è risultato asintomatico, il 18% pauci-sintomatico. 3 casi sono ricollegabili a rientri dall'estero, uno è ricollegabile a rientri da altre regioni italiane (Trentino Alto Adige). Il 43% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 701.914, 7.710 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 3.156, +3,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 119 (-2), di cui 24 in terapia intensiva (stabili). Non si registrano nuovi decessi, che restano 1.153 dall'inizio dell'epidemia. Complessivamente, 3.037 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (+104). Sono 5.944 (+223) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con contagiati.
 

Piemonte, 104 casi e un morto

Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione pertanto sale a 4.158 il totale dei deceduti risultati positivi al virus,  681 Alessandria, 256 Asti, 208 Biella, 400 Cuneo, 376 Novara, 1839 Torino, 225 Vercelli, 133 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. Sono 34.679 (+104 rispetto  a ieri, di cui 73 asintomatici e dei 104, 37 screening, 48 contatti di caso, 19 con indagine in corso e 7 importati) i casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, 4310 Alessandria, 1950 Asti, 1124 Biella, 3356 Cuneo, 3235 Novara, 17.339 Torino, 1650 Vercelli, 1210 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 293 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 212 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.  I ricoverati in terapia intensiva sono 9, uno in più  rispetto a ieri. I ricoverati non in terapia intensiva sono 165, 2 in più rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 2288. I tamponi diagnostici finora processati sono 688.648, di cui 382.717 risultati negativi.
 

Emilia Romagna, 99 casi e un morto

Sono 99 i nuovi casi di positività al Coronavirus rilevati su oltre 11mila tamponi nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna, dove è morta una persona, un uomo di 88 anni nel Reggiano. Invariato il numero di ricoverati in terapia intensiva (20) mentre crescono quelli negli altri reparti, 192 (+5). Dei nuovi contagiati, 56 sono asintomatici, 47 già in isolamento al momento del tampone e 47 individuati nell'ambito di focolai già noti, sette quelli collegati a rientri dall'estero, nove da altre regioni; l'età media è 48 anni. Il maggior numero di casi si rileva nelle province di Bologna (33), Modena (12), Piacenza (12) e Parma (11). I casi attivi sono 4.627 (+14 rispetto a ieri), le persone in isolamento sono 4.415 (+9), il 95%, mentre i guariti toccano quota 25.604 (+84).
 

 

Puglia, 73 casi e 3 morti

Sono in calo oggi i nuovi casi positivi di Covid-19 in Puglia pur a fronte di una crescita, seppur lieve, del numero dei test. I contagiati sono 73 su 4.123 tamponi, a fronte degli 89 di ieri su 4.014 test. Lo rende noto la Regione nel suo bollettino epidemiologico quotidiano, stilato sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro. Dei 73 positivi, 37 sono in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 5 nella provincia Bat, 19 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. Sono stati registrati 3 decessi: due in provincia di Bari e uno in provincia di Taranto. Il numero complessivo dei morti è di 586. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 389613 test. Sono 4.455 i pazienti guariti (+29 rispetto a ieri) e 2.263 i casi attualmente positivi (+41), dei quali 217 ricoverati (+ 3) e 2046 a domicilio. Degli attuali positivi, lo 0,4% si trova ricoverato in terapia intensiva e il 9,1% negli altri reparti. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall'inizio dell'emergenza è di 7.304, così suddivisi: 2.846 nella provincia di Bari; 602 nella provincia di Bat; 764 nella provincia di Brindisi; 1.746 nella provincia di Foggia; 772 nella provincia di Lecce; 515 nella provincia di Taranto;58 attribuiti a residenti fuori regione; 1 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti. 
 

Sardegna, 66 casi e 3 morti

Ancora morti in Sardegna per il Covid-19. Sono 3 quelli segnalati nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale: due pazienti ricoverati nelle terapie intensive di Sassari e Cagliari e un paziente residente nel Sud Sardegna in isolamento domiciliare, trasportato d'urgenza al Santissima Trinità di Cagliari nella giornata di ieri. Le vittime salgono in tutto a 148, mentre sono 66 i nuovi casi accertati nell'Isola. I pazienti attualmente ricoverati sono 112 (+12), 18 quelli in terapia intensiva, 1.632 le persone in isolamento domiciliare, 53 i pazienti guariti (1.561 quelli totali). Dei 3.471 casi positivi complessivamente accertati, 557 (+7) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 345 (+9) nel Sud Sardegna, 264 (+22) a Oristano, 391 (+17) a Nuoro, 1.914 (+11) a Sassari. In totale sono stati eseguiti 178.154 tamponi, con un incremento di 2.325 test rispetto all'ultimo aggiornamento.
 

 

Umbria, 29

Ventinove nuovi positivi al Covid e 22 guariti nelle ultime 24 ore in Umbria secondo i dati della Regione aggiornati al 24 settembre. Gli attualmente positivi salgono a 480. Fermo a 85 il numero dei morti e stabile anche il numero dei ricoverati: sono 33, tre dei quali in terapia intensiva. Dall'inizio della pandemia sono 2.295 i casi di positività complessivamente registrati in Umbria e 1.730 i guariti. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 1.692 tamponi (194.216 in tutto).

 

Friuli, 28

Le persone attualmente positive al Coronavirus in Friuli Venezia Giulia sono 713 (3 in meno rispetto ieri). Sei pazienti sono in cura in terapia intensiva, mentre 21 sono ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi (350 in totale). Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Oggi sono stati rilevati 28 nuovi contagi; quindi, analizzando i dati complessivi dall'inizio dell'epidemia, le persone risultate positive al virus sono 4.489: 1.588 a Trieste, 1.484 a Udine, 997 a Pordenone e 403 a Gorizia, alle quali si aggiungono 17 persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 3.426, i clinicamente guariti sono 6 e le persone in isolamento 680. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 69 a Pordenone e 7 a Gorizia.

 

Abruzzo, 17 casi, anche giovanissimi

Diciassette nuovi casi di coronavirus accertati in Abruzzo con i test delle ultime ore. Sei riguardano la provincia dell'Aquila, altrettanti quella di Pescara, quattro il Chietino e uno il Teramano. Non mancano, nel giorno della riapertura delle scuole, pazienti giovanissimi: ci sono, infatti, una dodicenne della provincia dell'Aquila ed una 14enne del Pescarese. Il bilancio delle vittime è fermo a 477, mentre aumenta il numero degli attualmente positivi al virus, che sono 770 (+10). Del totale delle persone al momento malate, 50 pazienti (-5 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e quattro (invariato) in terapia intensiva, mentre gli altri 716 (+15) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono sette in più e arrivano a quota 3.019. Dall'inizio dell'emergenza sono stati eseguiti complessivamente 190.927 test (+1.875 rispetto a ieri). Il totale dei casi abruzzesi sale a 4.266: 606 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila, 1.011 in provincia di Chieti, 1.827 in provincia di Pescara, 788 in provincia di Teramo e 33 fuori regione, mentre per uno sono in corso verifiche sulla provenienza.
 

 

 

Calabria, 9

Ancora in aumento, seppure contenuto, il numero dei positivi in Calabria dove ne sono stati trovati 9 più di ieri a fronte di 1.842 tamponi. Il numero dei casi attivi, comunque, scende di cinque unità, a 500, per effetto di 14 nuove guarigioni che portano il totale a 1.298 Complessivamente, dall'inizio della pandemia, il numero dei positivi è di 1.896 a fronte di 189,767 tamponi effettuati. Stabile il numero dei ricoverati in rianimazione (4) mentre sale a 29 (+2) quello dei ricoverati in malattie infettive. Le persone in isolamento domiciliare sono 467. Le vittime dall'inizio dell'emergenza sono 98. Reggio Calabria comunica quattro nuovi positivi, di cui tre migranti. Cosenza oggi registra tre nuovi casi, di cui uno riconducibile a focolaio noto del Distretto Tirreno. Due hanno indagine epidemiologica in corso. Lo rende noto il bollettino della Regione. Territorialmente, i casi positivi complessivi da inizio pandemia sono distribuiti a: Catanzaro 10 in reparto; 1 in terapia intensiva; 64 in isolamento domiciliare; 191 guariti; 33 deceduti. Cosenza 11 in reparto; 3 in terapia intensiva; 111 in isolamento domiciliare; 482 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria 6 in reparto; 99 in isolamento domiciliare; 327 guariti; 19 deceduti. Crotone 22 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia 2 in reparto; 17 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero 251. Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 1.506.

Ultimo aggiornamento: 25 Settembre, 09:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA