CORONAVIRUS

Covid, le visiere in plastica sono inutili? Lo studio: «Non filtrano le goccioline più piccole»

Mercoledì 23 Settembre 2020
Covid, le visiere in plastica sono inutili? Lo studio: «Non filtrano il 100% delle goccioline più piccole»

«Le visiere in plastica sono inutili nel prevenire la diffusione del coronavirus». Lo sostiene uno studio giapponese, che attraverso una simulazione al computer ha rilevato che quasi il 100% delle goccioline di saliva, di dimensioni inferiori ai 5 micrometri, non viene filtrato dalle visiere. Un dato allarmante, se consideriamo la capillare diffusione di questo tipo di dispositivo di protezione, soprattutto in alcuni settori lavorativi. Inoltre, circa la metà delle goccioline più grandi, che misurano 50 micrometri, riesce a sfuggire al filtro della visiera.

LEGGI ANCHE Covid, infermiera denuncia: «Io, infetta per mancanza di mascherine. Ho contagiato mio padre ed è morto»
 


Lo studio è stato condotto dal centro di ricerca Riken, avvalendosi del supporto di Fugaku, il super-computer più veloce del mondo. «A giudicare dai risultati della simulazione, l'efficacia delle visiere nel prevenire la diffusione di goccioline di saliva di una persona infetta è piuttosto limitata rispetto alle mascherine», ha detto il team leader della ricerca Makoto Tsubokura a The Guardian. «Ciò è vero, in particolare, per le goccioline grandi meno di 20 micrometri», ha dichiarato l'esperto, spiegando che praticamente tutte le particelle più piccole sono riuscite a sfuggire al filtro della visiera. 

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) sostiene che le visiere in plastica possono aiutare a prevenire il virus, ma funzionano solo in combinazione con altre misure di sicurezza come la mascherina, il distanziamento sociale e il lavaggio frequente delle mani. Le visiere, infatti, non coprono completamente la faccia, lasciando spazio per la fuoriuscita delle goccioline espulse da bocca e naso. Le visiere sono utilizzate anche da medici, infermieri e altri operatori sanitari in prima linea contro il Covid, che però indossano contemporaneamente la mascherina chirurgica.
 

Ultimo aggiornamento: 16:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA