CORONAVIRUS

Crisanti su Alzano: «Non c'era Coronavirus nei tremila casi di polmonite tra ottobre e gennaio in Veneto»

Mercoledì 1 Luglio 2020
Crisanti su Alzano: «Non c'era Coronavirus nei tremila casi di polmonite tra ottobre e gennaio in Veneto»

Coronavirus, il professor ​Crisanti, consulente dei pm di Bergamo nell'inchiesta sui casi dell'ospedale di Alzano lombardo, dice che «non c'era il Covid19 nei tremila casi di polmonite riscontrati tra ottobre e gennaio in Veneto». I 110 casi di polmonite «non classificabili» registrati tra novembre e gennaio all'ospedale di Alzano (Bergamo), potrebbero non avere relazione con il coronavirus. Nessuno dei casi di polmonite registrati tra ottobre e gennaio in Veneto, 3 mila, «ha evidenziato la presenza del Covid», dice Andrea Crisanti, professore di Microbiologia e microbiologia clinica a Padova e consulente dei pm di Bergamo che indagano sulla gestione dell'emergenza Coronavirus. La stessa Ats Bergamo ha escluso «con discreta ragionevolezza» la presenza precoce del virus.

Coronavirus Alzano, casi ignorati a dicembre: «Da fine anno oltre 100 polmoniti anomale»

Coronavirus Alzano, il sottosegretario Zampa: «Tracce di Covid nelle acque reflue, l'allarme doveva partire dal territorio»


 

 
 

Ultimo aggiornamento: 17:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA