Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicron, paralisi del sonno tra i sintomi più temuti: cosa è il disturbo della fase Rem

La nuova variante va velocissima e i positivi crescono esponenzialmente. La ricerca scopre i nuovi sintomi della malattia, ecco quali sono

Martedì 4 Gennaio 2022
Omicron, paralisi del sonno tra i sintomi più temuti: cosa è il disturbo della fase Rem

Omicron corre velocissima e i contagi aumentano. Se fino a poco tempo fa sapevamo pochissimo della nuova variante con il boom di positivi la ricerca fa nuove scoperte. Escono fuori così anche nuovi sintomi che prima non erano stati osservati. L'ultima segnalazione derivata dalla variante che preoccupa colpisce di notte durante il sonno. Ancora si sa poco di Omicron ma sappiamo che è una variante altamente trasmissibile e che i sintomi sono molto diversi da quelli verificati finora nelle altre varianti Covid. Secondo il Servizio Sanitario Nazionale i sintomi comuni del virus Sars-Cov-2 sono temperatura elevata, mal di gola, tosse persitente perdita o alterazione del gusto e dell'olfatto. Omicron è diversa. La variante velocissima è stata descritta più mite e simile a un raffreddore. Nonostante ciò alcuni affetti da Omicron hanno segnalato un nuovo sintomi che descrivono come «incubo»: la paralisi del sonno

Video

Omicron, il 27% di chi si contagia è asintomatico: il "record" spinge la diffusione del virus

 

Omicron, paralisi del sonno il nuovo sintomo

La paralisi del sonno è quando ti senti come se non potessi muoverti o parlare in alcune fasi del sonno. A spiegare meglio il disturbo ci ha pensato il SSN: «La paralisi del sonno è quando non puoi muoverti o parlare mentre ti svegli o ti addormenti». Questa condizione si verifica quando una persona non può muovere i muscoli perché è in modalità off mentre il cervello è attivo. Il disturbo può colpire le persone in qualsiasi fase del sonno e talvolta causare anche allucinazioni come la sensazione che qualcuno ti stia spingendo verso il basso. 

Quarantena, i settori che rischiano la paralisi con il boom contagi: dai bus, a rifiuti e sanità

 Cosa è la paralisi del sonno?

La paralisi del sonno è un fenomeno di dissociazione (una cosiddetta parasonnia) caratterizzato dall’inclusione della paralisi fisiologica dei muscoli caratteristica della fase REM che si inserisce in un momento di transizione tra la veglia e il sonno. REM (Rapid Eye Movement) è quella fase in cui si manifestano i sogni: a un’attività intensa del cervello che continua a essere in modalità on fa da contrappeso la paralisi dei muscoli volontari, che serve ad impedire al corpo di compiere movimenti incontrollati durante questa momento di transizione.

I sintomi

Dal punto di vista dei sintomi si ha improvvisamente l’impressione di essere svegli ma come paralizzati. Tale sensazione dura pochi secondi ma può essere percepita dal sogetto che la subisce come molto prolungata e associata a una sensazione di intensa paura o immagini oniriche.

Mascherine Ffp2, non bastano se manca la distanza interpersonale: il Covid passa anche dagli occhi

 

 

Il parere degli esperti

Nonostante possa sembrare «terrificante» per chiunque lo provi, il NHS, il sistema nazionale sanitario del Regno Unito, ha assicurato che il sintomo è innocuo e che alla maggior parte delle persone potrebbe accadere una o due volte nella vita. Per una minoranza di soggetti si ripete invece più spesso e in questo caso può influenzare in maniera più significativa la qualità di vita in generale e del sonno del soggetto. Nonostante questo sintomo possa essere collegato al virus stesso, gli esperti non escludono che la palaisi del sonno potrebbe anche essere un effetto collaterale dell'aumento dello stress causato dai cambiamenti dello stile di vita imposti dalla pandemia.

Omicron, Sudafrica supera picco senza aumento morti. Il virus rallenta in Germania e est Europa

Si può prevenire? 

Solitamente l’episodio, raro, di paralisi del sonno, viene terminato da uno stimolo risvegliante: qualcuno che ci tocca, un piccolo rumore o dall’evolversi spontaneo del disturbo. Le paralisi non si possono prevenire, se non si possono tenere sotto controllo dormendo un numero di ore adeguato. 

Omicron, il podcast: Keep calm e pensiamo a un anno fa (viaggio nell'hub vaccinale di Roma Termini)

Omicron, ecco i sintomi

I sintomi finora ritenuti comuni di Omicron sono: gola irritata, naso che cola, starnuti, mal di testa e dolori muscolari. Come fosse un'influenza insomma. Ora esce anche la paralisi notturma ma un altro sintomo notturno di Omicron è la sudorazione. Tra gli altri sintomi sintomi segnalati troviamo anche congestione, annebbiamento cerebrale ed eruzioni cutanee.

Omicron, la variante che ha fatto impennare i contagi in tutto il mondo

Omicron forma lieve, ma attenzione per i no vax

La maggior parte dei sintomi di Omicron è stata descritta come lieve, ma la dottoressa Angelique Coetzee, che per prima ha lanciato l'allarme sulla nuova variante, ha notato che mal di testa e dolori muscolari possono manifestarsi in forma più violenta nei non vaccinati. 

Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio, 18:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA