Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicron, aumenta l'incidenza in quattro regioni: Abruzzo, Umbria, Marche e Veneto. Crescono ricoveri e terapie intensive

Venerdì 22 Luglio 2022
Omicron, incidenza alta in quattro regioni: Abruzzo, Umbria, Marche e Veneto

Aumentano ancora i ricoveri per Covid-19 sia in terapia intensiva sia nei reparti ordinari. A indicarlo il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute. Il tasso di occupazione in terapia intensiva sale al 4,1% dal 3,9% rilevato il 14 luglio. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 17,1% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 21uglio) dal 15,8% della rilevazione giornaliera relativa al 14 luglio.

Mascherine, così il nostro cervello reagisce ai volti coperti. «Ci influenzino emotivamente»

Omicron, incindenza alta in quattro regioni

Resta alta l'incidenza dei casi Covid nel periodo 15-21 luglio in 4 regioni: Abruzzo, Umbria, Marche e Veneto. Tutte e 4 le regioni, però, mostrano segni di raffreddamento. L'Abruzzo, che scende rispetto alla settimana precedente, si colloca a 1421.3 casi ogni 100mila abitanti. Seguito dall' Umbria con 1257,6, in calo rispetto a 7 giorni prima e dalle Marche con 1235,6 ogni 100mila abitanti. Si aggiunge il Veneto con 1167,9, anch'esso in flessione. È quanto riporta il consueto monitoraggio settimanale dell' Iss.

 

La percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è stabile rispetto alla settimana precedente (11%). In lieve aumento la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (40,5% contro 39%), e in lieve diminuzione la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (48% contro 50%). È quanto riporta il monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute sull'andamento dell'epidemia di Covid-19.

Ultimo aggiornamento: 10:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA