Covid, Cauda (Gemelli): «Cautela e progressività, nella ripresa nessuno si può considerare al sicuro»

Giovedì 17 Giugno 2021 di Graziella Melina
Covid, Cauda (Gemelli): «Cautela e progressività, nella ripresa nessuno si può considerare al sicuro»

Per continuare a tenere a bada l'epidemia «bisogna aumentare la capacità diagnostica ed effettuare, cosa ancora carente, il sequenziamento del virus».
Secondo Roberto Cauda, direttore di Malattie infettive del Policlinico Gemelli di Roma Roberto Cauda, «anche se è difficile prevedere l'evoluzione della pandemia, è più che opportuno approntare piani che prevedano una possibile situazione di endemia, cioè la presenza del virus in Italia per un...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 16:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA