Quarta ondata, Sebastiani (Cnr): «Crescono i contagi nelle province e in particolare nel Nord Est»

Tra le 35 province, le dieci con incidenza più alta si trovano in Friuli Venezia Giulia (1), Veneto (4), Emilia Romagna (2) e Marche (2)

Martedì 30 Novembre 2021
Quarta ondata, Sebastiani (Cnr): «Crescono i contagi nelle province e in particolare nel Nord Est»

Segnali di peggioramento dell'andamento dei contagi Covid da parte del Consiglio nazionale delle ricerche. Continuano a salire i valori dell'incidenza nelle province. A destare maggiore preocupazione è la zona del Nord Est italiano. Le nuove rilevazioni sono state comunicate dal matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le applicazioni del calcolo M. Picone del Cnr.

 

I nuovi dati

«Ci sono iniziali segni di trend di risalita del numero di province nelle quali negli ultimi 7 giorni l'incidenza di positivi è aumentata di almeno il 40% rispetto a quella dei sette giorni precedenti», così il matematico Giovanni Sebastiani. «Il numero sale - prosegue l'esperto - a 35 delle 107 totali, dopo essere sceso da 63, valore di 18 giorni fa, a 25, valore di due giorni fa».

 

Discoteca abusiva nel bar, in 200 a ballare senza mascherine. I vigili filmano tutto: multe da 400 euro

 

Le situazioni più critiche

Tra le 35 province, le dieci con incidenza più alta si trovano in Friuli Venezia Giulia (1), Veneto (4), Emilia Romagna (2) e Marche (2); la decima si trova al confine con la Francia. «La localizzazione spaziale delle situazioni più gravi nel Nord Est del Paese e l'elevata incidenza attuale in Austria, con mille casi a settimana per 100mila abitanti, e in Slovenia (840), mette in luce l'importanza di controlli capillari dei flussi in entrata attraverso le frontiere», aggiunge Sebastiani.

 

Borse europee negative. Focus su variante e inflazione

 

In 35 province numeri in ascesa del 40%

Saliti almeno del 40% gli indici in 35 province italiane. Gli aumenti più marcati si osservano a Rimini (345 su 100mila persone), Treviso (325 su 100mila persone), Venezia (293 su 100mila persone), Vicenza (273 su 100mila persone), Pordenone (257 su 100mila persone), Imperia (238 su 100mila persone), Ascoli Piceno (229 su 100mila persone), Rovigo (209 su 100mila persone) e Bologna (206 su 100mila persone).

 

 

 

 

Video

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA