Vaia (Spallanzani): «I vaccinati, se positivi e asintomatici, dopo 5 giorni di isolamento devono tornare alle loro attività quotidiane»

Mercoledì 12 Gennaio 2022
Vaia (Spallanzani): «I vaccinati, se positivi e asintomatici, dopo 5 giorni di isolamento devono tornare alle loro attività quotidiane»

«Le persone vaccinate se positive al Covid e asintomatiche dopo 5 giorni di isolamento devono tornare alle loro attività quotidiane»: lo sostiene il direttore dello Spallanzani Francesco Vaia. «I dati di oggi mettono in evidenza un aspetto importante: sono diminuiti i ricoveri in terapia intensiva - dice Vaia -. Se questo trend, figlio della campagna vaccinale della terza dose, si stabilizzerà abbiamo bisogno di andare incontro alle esigenze dei cittadini e snellire le procedure di isolamento e quarantena».

 

Omicron, dal ricovero breve alla quarantena ridotta: ecco quando tornare al lavoro

Positivi prima del booster, si può annullare l'appuntamento? Dopo quanto si può fare la terza dose? E se il richiamo viene fatto lo stesso?

 

Come avviene negli Usa

«Così come avviene negli Usa - dice ancora il direttore dello Spallanzani - le persone vaccinate e asintomatiche, se positive, dopo 5 giorni di isolamento possono e devono tornare alle loro attività quotidiane».

 

 

 

Contatto con positivi

«Per quanto riguarda il contatto con positivi - conclude Vaia -, se asintomatici non c'è bisogno né di quarantena né di tampone, ma autosorveglianza e rientro alle attività con mascherine per 5 giorni. Questo consentirà di non bloccare il paese e diffondere ulteriore fiducia, come giusto che sia, verso i vaccini».

 

 

 

 

Video

 

 

Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio, 14:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA