Vaccino Pfizer per i bimbi sotto i 5 anni, Ema avvia valutazione. Ecco come funziona

Nel trial, i bimbi hanno ricevuto la terza dose da 3 µg almeno 2 mesi dopo la seconda, in un periodo in cui Omicron era la variante predominante

Vaccino Pfizer per i bimbi sotto i 5 anni, Ema avvia valutazione. Ecco come funziona
Vaccino Pfizer per i bimbi sotto i 5 anni, Ema avvia valutazione. Ecco come funziona
Lunedì 18 Luglio 2022, 18:11 - Ultimo agg. 20:19
3 Minuti di Lettura

L'Ema ha iniziato a valutare la richiesta di estendere l'uso del vaccino Covid 19 Comirnaty (Pfizer-Biontech, ndr), nei bambini da 6 mesi a 4 anni. Ad annunciarlo è la stessa Agenzia europea del farmaco via twitter.

Vaccino Pfizer per i bimbi: ecco come funziona

Pfizer e BioNTech hanno chiesto il via libera in Ue per il vaccino anti-Covid nei bimbi da 6 mesi a 5 anni lo scorso 8 luglio. «Abbiamo chiesto un aggiornamento all'autorizzazione condizionata all'immissione in commercio (Cma) per il nostro vaccino, con dati che supportano la vaccinazione dei bambini» under 5 «con la dose da 3 microgrammi di Comirnaty* in una serie di tre dosi», ha annunciato Albert Bourla, presidente e Ceo di Pfizer via Twitter. «Lieto di compiere questo importante passo per aiutare a proteggere questi giovani membri dell'Unione Europea», scrive.

La dose da 3 µg, spiegano l'americana Pfizer e la tedesca BioNTech in una nota, «è stata accuratamente selezionata come la dose preferibile per i bambini di età inferiore a 5 anni in base ai dati di sicurezza, tollerabilità e immunogenicità». I dati presentati includono quelli provenienti da uno studio randomizzato e controllato di fase 2/3 che ha incluso 4.526 bambini di età compresa tra 6 mesi e meno di 5 anni.

Il trial

Nel trial, i bimbi hanno ricevuto la terza dose da 3 µg almeno 2 mesi dopo la seconda, in un periodo in cui Omicron era la variante predominante. «È stato riscontrato che il vaccino suscita una forte risposta immunitaria» in questa fascia d'età, hanno sottolineato le due aziende farmaceutiche, «con un profilo di sicurezza favorevole, simile al placebo. Non sono stati identificati nuovi segnali di sicurezza e la frequenza delle reazioni avverse osservate nei bambini di età compresa tra 6 mesi e meno di 5 anni è stata generalmente inferiore rispetto ai bambini di età compresa tra 5 e meno di 12».

© RIPRODUZIONE RISERVATA