Cani e gatti amici dell'igiene, pulire sempre zampe e lettiere

Giovedì 11 Novembre 2021 di Maria Serena Patriarca
GettyImages

Gli animali domestici, fedeli compagni specialmente dal dilagare della pandemia in poi.

Fra le conseguenze del Covid c’è quella di trascorrere più tempo con i propri amici a quattro zampe, tanto che il mercato dei prodotti per l’igiene, dei giochi e degli accessori per cani, gatti e dintorni ha avuto un boom nell’ultimo anno, come conferma il Rapporto annuale Assalco Zoomark. Un giro d’affari di ben 75 milioni di euro, fino a giugno 2021, con una crescita del 4,1% rispetto al periodo precedente. La pulizia è il fondamento della salute degli animali: non a caso svettano i prodotti per l’igiene dei nostri amici a quattro zampe (tappetini assorbenti, salviette, shampoo, spazzole, deodoranti), con una crescita del 7,1%. Ma anche le lettiere per gatto fanno la parte del leone, con un fatturato di oltre 78 milioni di euro, in aumento del 4,6%. Per chi tiene un animale in casa l’attenzione alla pulizia diventa prioritaria, anche perché cani e gatti possono diventare veicolo di trasmissione di malattie agli uomini: è il caso della leptospirosi, trasmissibile dai cani (ma non dai gatti, che sono esenti da questo tipo di malattia), specialmente se vanno spesso al parco. «A questo proposito - spiega Giorgio Sorichetti, veterinario - consiglio la vaccinazione, specialmente per i cani di taglia media o grande». Dopo la passeggiata, dove il cane può essersi sporcato con il fango, l’esperto suggerisce di lavare le zampe con una spugnetta imbevuta di acqua e aceto. Molto importante anche il lavaggio con lo shampoo specifico, e l’asciugatura con il telo spugna e il phon, da eseguire almeno una volta al mese e, precisa Sorichetti, «nel caso di razze dalla pelle grassa, come i molossoidi, anche una volta a settimana». Per i cani e per i gatti, come ricorda il veterinario, «è importante la prevenzione contro pulci e zecche, specialmente se si tratta di animali che escono spesso»: si può scegliere fra collarini, compresse o fiale da mettere sulla cute dell’animale. Per chi ha un gatto, la lettiera si deve pulire quotidianamente, e ogni 2 o 3 giorni va cambiata la sabbia. I gatti a pelo lungo è bene spazzolarli ogni giorno con speciali pettinini. È meglio utilizzare ciotole in acciaio per il cibo e l’acqua: quelle di plastica possono dare allergie. Se si tratta di cibo secco, va bene il ricambio anche ogni 3 o 4 giorni, ma in caso di cibo cucinato o scatolette bisogna pulire la ciotola dopo ogni pasto. 

Ultimo aggiornamento: 16:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA