Idratanti e pulizia, così si combatte l'acne da mascherina

Giovedì 12 Novembre 2020

1 - Idratanti e pulizia: così si combatte l'acne da mascherina

Si chiama “maskne”, ed è l’acne da mascherina. Al dovere civile di indossare la mascherina si abbina purtroppo, specialmente per chi deve tenerla molte ore al giorno, lo spiacevole inconveniente di irritazioni della cute (in particolare nella zona di contatto sotto gli occhi), dovute al fatto che sotto la mascherina si crea un microclima umido che non fa traspirare la pelle. Il consiglio degli esperti di medicina estetica è di applicare creme protettive sotto il trucco, cambiare spesso la mascherina per far respirare meglio la pelle e fare attenzione ad un’accurata detersione mattina e sera, magari con un latte detergente a base di olio di crusca. Molto importante anche far respirare la pelle almeno 6-8 ore al giorno.

2 - Trap, la novità per curare le vene varicose

Poche sedute per vedere i risultati e assenza di effetti collaterali pericolosi: la Trap (fleboterapia rigenerativa ambulatoriale tridimensionale) è l’ultima novità in fatto di cura e prevenzione per le vene varicose. Si tratta di una metodica di tipo iniettivo che cura le vene degli arti inferiori senza occluderle e che va a rinforzare le pareti delle vene, agendo appunto sulle pareti dei vasi del circolo delle vene superficiali. Il trattamento può essere praticato ambulatorialmente, non è necessaria l’anestesia e il paziente può riprendere subito le sue normali attività. Si tratta di un processo non solo curativo ma anche estetico, utile per esempio per prevenire l’insorgere di vene varicose o capillari. 

3 - Il rimedio delle star contro cellulite e “buccia d'arancia”

La cellulite, un nemico costante per molte donne. Eppure adesso c’è un innovativo sistema che arriva dagli Usa, brevettato come Cellfina System, con cui intervenire laddove palestra e dieta si rivelassero insufficienti. Tante le star di Hollywood che hanno affidato il successo del loro lato B a questo innovativo trattamento contro la cellulite, ideale anche per “scolpire” i glutei. Il sistema Cellfina elimina la fastidiosa buccia d’arancia, tipicamente femminile, grazie ad un ago sottocutaneo che, alla profondità di 6-10 mm, riesce a rompere i setti fibrosi in modo preciso, permettendo la fuoriuscita del grasso. La pelle può dunque tornare compatta e liscia perché, una volta debellato l’adipe, vanno via anche i buchi e gli avvallamenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA