Tumore alla vescica, un incontro per ribadire l'importanza della prevenzione

Martedì 14 Luglio 2020

Quinto in graduatoria per diffusione, addirittura secondo tra quelli dell'apparato urinario. Il tumore alla vescica è un patologia di cui si dovrebbe sapere di più. Con questa intenzione i prossimi 14 e 16 luglio, dalle 17, si terrà la prima edizione del corso di Fad, sincrona Artemisia Onlus dal titolo "Patologie oncologiche della vescica: innovazione e tecnologia in prevenzione, diagnosi e cura”. 

LEGGI ANCHE Tumore del rene, l'ecografia aiuta la prevenzione

In italia, i pazienti a cui è stata diagnosticata la patologia sono oltre 250mila, l'80% uomini, il 20% donne, mentre l'incidenza aumenta con l'età. Al centro del convegno verrà posta l'imporantanza della prevenzione e della diagnosi precoce, oltre a sistemi efficaci di intervento e cura, per favorire i quali bisognerà esaminare i fattori di rischio con accuratezza e sfruttare i benefici dell'innovazione tecnologica applicata alla prevenzione. 

Sarà poi prestata attenzione anche agli aspetti psicosociali connessi alla malattia oltre ai rischi derivanti dal trattamento clinico. L'evento è rivolto nello specifico a: medici di medicina generale, urologi, oncologi, internisti, medici chirurghi, medici di medicina del lavoro, anatomopatologi, patologi clinici, geriatri, radiologi, medici nucleari, medici legali, genetisti, biologi, nutrizionisti, tecnici di radiologia, infermieri. Mette, inoltre, a disposizione 9 crediti Ecm e sarà trasmesso in live streaming, restando disponibile in differita nei mesi successivi.
 

Sul tema interverranno la presidente di Artemisia Onlus, Mariastella Giorlandino e il professore Francesco Schittulli, presidente nazionale della Lilt, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA