Vaccini, Pfizer: «Efficacia del 100% nella fascia d'età tra i 12 e i 15 anni». Via ai test su bimbi 2-5 anni

Mercoledì 31 Marzo 2021
Vaccini, annuncio di Pfizer: «Efficacia del 100% nella fascia d'età tra i 12 e i 15 anni»

Ancora un passo avanti nei vaccini: Pfizer/Biontech ha annunciato che il suo vaccino è efficace al 100% nella fascia d'età tra i 12 e i 15 anni. E aggiungono che la prossima settimana inizieranno la somministrazione del proprio vaccino anti-Covid a bambini dai 2 ai 5 anni di età nell'ambito dello studio di fase 1-2-3 sulla popolazione pediatrica dai 6 mesi agli 11 anni.

Covid, vaccini Pfizer e Moderna proteggono al 90% anche dal contagio: la ricerca Usa nel “mondo reale”

Vaccino Johnson&Johnson arriva in Italia dal 19 aprile: dosi subito ai medici di base. Come funziona il farmaco monodose

Si tratta di risultati che probabilmente permetteranno di vaccinare i bambini prima del prossimo anno scolastico. Il vaccino è risultato efficace al 100% nella protezione contro le malattie sintomatiche in uno studio su oltre 2.200 bambini, hanno riferito le due aziende. I ricercatori non hanno riscontrato problemi di sicurezza. Pfizer intende chiedere alle autorità sanitarie statunitensi nelle prossime settimane di estendere l'uso dei vaccini ai bambini tra 12 e 15 anni, ma l'autorizzazione sarà richiesta anche in altri Paesi.

Vaccini, D'Amato: «Mancano i numeri esatti delle consegne di maggio». A mezzanotte aprono prenotazioni per 66-67enni

«Condividiamo l'urgenza di espandere l'autorizzazione del vaccino all'uso nelle popolazioni più giovani e siamo incoraggiati dai dati degli studi clinici su adolescenti tra 12 e 15 anni», ha affermato Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer.

Pochi giorni fa era uscita un'altra buona notizia: la vaccinazione di Pfizer riduce di oltre il 90% la contagiosità dei soggetti immunizzati dopo 15 giorni. Lo ho rilevato uno studio pubblicato dalla rivista scientifica Nature”.

 

I più piccoli

La scorsa settimana, le aziende hanno già avviato le somministrazioni a bambini dai 5 agli 11 anni per valutare ulteriormente la sicurezza, la tollerabilità e l'immunogenicità del vaccino. È prevista l'inoculazione di due dosi a circa 21 giorni di distanza in tre gruppi di età: bambini dai 5 agli 11 anni, dai 2 ai 5 anni e dai 6 mesi ai 2 anni

Ultimo aggiornamento: 1 Aprile, 06:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA