Rughe, basta un'app per cancellarle

Lunedì 18 Novembre 2019 di Valeria Arnaldi

Massimizzare il risultato, minimizzare il tempo e gli sforzi per raggiungerlo. Perfino davanti allo specchio. Il principio economico - e, di fatto, filosofico - si fa regola pure nel beauty. Ottenere una pelle più elastica, un incarnato più luminoso, un fisico da star o quasi non è più solo questione di geni, allenamento e make-up ma anche di pulsanti: basta sapere quali premere per migliorare il proprio aspetto.
Per fare fronte alle dinamiche contemporanee che vedono le agende sempre più fitte di impegni, con meno tempo per sé dunque, ma al contempo impongono di avere un'immagine costantemente perfetta, il beauty si fa smart, proponendo device, in grado di garantire gli esiti di trattamenti e maschere che richiederebbero, negli istituti, anche delle lunghe pose.

Boom medicina estetica tra il “complesso” del selfie e i nuovi trend

IL TRUCCO
Il brand svedese Foreo presenta una serie di dispositivi collegati ad app che, a contatto con il derma, ne analizzano specificità ed esigenze per studiare una beauty routine su misura di ognuna, ad ogni età. Luna 3, con la tecnologia T-Sonic basata sulle onde soniche, consente ottomila pulsazioni al minuto per detergere la pelle in profondità, eliminando quella morta e residui di trucco. Sono sufficienti 60 secondi per raggiungere il risultato.
L'apparecchio va sbloccato al primo utilizzo, collegandolo via Bluetooth alla app del brand e poi accostandolo alla pelle per avere un programma personalizzato. Vari i massaggi disponibili, da quello per la zona occhi, che alterna pulsazioni di alta e bassa intensità, a quello per collo e décolleté, senza dimenticare quelli per zigomi e arco mandibolare studiati per ridurre le rughe d'espressione.
Nella categoria beauty tech, Ufo e Ufo mini, dispositivi per l'applicazione di maschere per il viso, per essere pronte per ogni occasione, in appena novanta secondi. Non a caso, sono stati usati pure per le modelle di Victoria Beckham prima delle sfilate. Alla tecnologia T-Sonic qui si aggiunge la Hyper-Infusion che alterna caldo e freddo per avere, in due minuti, i massimi risultati dalle varie tipologie di maschera.

I CAPELLI
Sono cinque in tessuto quelle nella Farm to Face Collection studiata appositamente per i dispositivi. Si va dalla termo-terapia fino, nel caso di Ufo, alla Crio-terapia per diminuire la comparsa di pori e ridurre il gonfiore. Anche in questo caso, l'apparecchio va collegato alla app in modo da avere indicazioni su misura del proprio tipo di pelle e delle proprie esigenze. Ai capelli pensa HairMax con le dodici sorgenti laser LLLT di Ultima 12 LaserComb: grazie a tre sedute a settimana, di otto minuti ciascuna, si ottengono capelli più sani e folti in poche settimane. Il trend conquista pure il settore professionale, con macchinari ad hoc. Non a caso, all'innovazione tecnologica legata al beauty è dedicata International Estetica, manifestazione organizzata da Fiera Roma che, dall'1 al 3 febbraio, presenterà le ultime novità del settore. Storz Medical, spin-off della Karl Storz, leader mondiale nel settore endoscopico, presenterà D100, macchinario professionale che, con le Onde acustiche radiali AWT - impulsi sonori di natura meccanica in grado di propagarsi nei tessuti, in sequenze rapide e ripetute - riduce le cellule adipose e il rilassamento del tessuto connettivo, riattiva il metabolismo, rimodellando la silhouette. Lo stesso tipo di tecnologia è efficace per contrastare le rughe del viso.

IL COLLAGENE
Stimolati in profondità, i fibroblasti riattivano la produzione di collagene ed elastina, favorendo il rinnovamento cellulare. Anche l'epilazione rientra nel beauty tech. Etik-Beauty Factory, azienda piemontese, porterà in fiera HDLaser808, dispositivo realizzato interamente in Italia, che, usando specifiche lunghezze d'onda, ha pure la funzione di fotobiostimolazione dinamica, utile per illuminare il viso e donare un aspetto più giovane.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA