Covid, l’allarme di Rezza: «A Natale doppio picco con l'influenza, dati sottostimati. Rischio ospedali ingolfati»

Mercoledì 29 Novembre 2023, 20:21 - Ultimo aggiornamento: 20:28 | 1 Minuto di Lettura
Covid, l allarme di Rezza: «A Natale doppio picco con l'influenza, dati sottostimati. Rischio ospedali ingolfati»

Di Covid «ne gira parecchio. Lo dicono i dati ufficiali, anche se ampiamente sottostimati, e lo si percepisce solo guardandosi intorno. Sapevamo che con il primo vero freddo avrebbe rialzato la testa, come fanno tutti i virus respiratori. L'importante è che non faccia troppi danni. Omicron ha una virulenza minore rispetto a Delta, però tra persone debilitate, anziani soprattutto se più in là con gli anni e immunodepressi può fare ancora danni seri quando si è persa la protezione del vaccino. Per ora registriamo un lento aumento delle ospedalizzazioni, ma la situazione potrebbe peggiorare se i contagi continueranno ad aumentare e le vaccinazioni non decolleranno». Così Gianni Rezza, ex direttore della Prevenzione al ministero della Salute, ora professore straordinario di Igiene all'Università San Raffaele di Milano, in un'intervista a 'La Stampà.

Casi Covid in aumento, cosa fare in caso di tampone positivo? Le regole in vigore

© RIPRODUZIONE RISERVATA