Covid, spunta la classifica dei virologi: Ricciardi il più popolare, Crisanti e Galli sul podio. Le altre posizioni

Mercoledì 4 Novembre 2020

Una classifica per valutare la popolarità dei virologi, esplosa insieme alla diffusione del Covid. A stilarla sono Mediamonitor.it e Cedat 85, prendendo in considerazione il numero di citazioni fatte per ogni esperto su un campione di oltre 1.500 fonti di informazione, tra carta stampata siti, radio, Tv e blog. L'esperimento era stato lanciato durante il lockdown della scorsa primavera e adesso è stato riproposto, analizzando gli ultimi trenta giorni. In testa c'è Walter Ricciardi, consulente speciale del ministero della Salute sull'epidemia e professore di Igiene generale all'università Cattolica, con 4.725 menzioni. Subito dietro, Andrea Crisanti, virologo dell'Università di Padova (3.291), che rispetto al decimo posto di marzo, guadagna adesso ben otto posizioni. Chiude il podio Massimo Galli, primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano, a quota 2705. 

Ricciardi: serve un altro lockdown, in 8 giorni stabilizzerebbe la curva

In calo, stando ai numeri, la popolarità di Silvio Brusaferro (1574), che ha perso il primato e naviga ora in quinta posizione. Ad influire potrebbe essere stata la sospensione della quotidiana conferenza stampa della protezione civile, diventata un appuntamento fisso per gli italiani nei giorni più bui della pandemia. Male, in questo senso, anche Giovanni Rezza (438) e Roberto Burioni (822), precipitati rispettivamente dal settimo al quattordicesimo posto e dalla seconda alla dodicesima posizione. In lieve flessione anche il direttore del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli (1.087) e Ilaria Capua (794), a capo del One Health Center of Excellence all'Università della Florida. Entrambi perdono tre posizioni e si ritrovano nono il primo e undicesima la seconda. 

Chi fa il percorso inverso è Matteo Bassetti, con 1.335 citazioni. Il direttore della clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova è ora sesto, mentre in primavera appena dodicesimo. Bene, Fabrizio Pregliasco, da maggio supervisore scientifico del Pio Albergo Trivulzio di Milano, e in classifica quarto con 2.305 menzioni. Scala posizioni entrando stabilmente in top ten (settimo) anche Pier Luigi Lopalco, epidemiologo dell'università di Pisa e, in seguito alle ultime elezioni regionali, assessore alla Sanità della Regione Puglia. 

Covid, l'immunologa Viola: «Il coprifuoco non ha una ragione scientifica ma cambiamo il nostro modo di vivere»

Capitolo a parte per le new entry. Nino Cartabellotta, presidente della fondazione Gimbe è ottavo, Antonella Viola, immunologa dell'università di Padova, decima, Alberto Zangrillo che ha curato tra gli altri le infezioni di Silvio Berlusconi e Flavio Briatore tredicesimo. Considerando esclusivamente emittenti radiofoniche e televisive, la classifica vede in cima sempre Walter Ricciardi, seguito da Andrea Crisanti e Fabrizio Pregliasco


 

Ultimo aggiornamento: 14:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA