Vaccino obbligatorio a lavoro, da Google a Netflix richiesto ai dipendenti per stare in ufficio e sul set

Giovedì 29 Luglio 2021 di Mauro Evangelisti
Vaccino obbligatorio a lavoro: da Google a Netflix il green pass per stare in ufficio e sul set

Lavora in ufficio solo chi è vaccinato? Per le grandi compagnie americane sembra una scelta necessaria. Ad Apple ci stanno pensando e per ora hanno spostato da settembre a ottobre il ritorno al lavoro in presenza nella sede centrale. Tim Cook, amministratore delegato, ha spiegato: «Stiamo valutando se sia la risposta giusta o meno» richiedere ai dipendenti di essere vaccinati per tornare in sede, così come hanno già deciso Google, Facebook e Netflix.

 

Vaccino obbligatorio a lavoro: da Google a Netflix 

Negli Stati Uniti la situazione epidemiologica è delicata perché la spinta della diffusione della variante Delta ha aumentato il numero di casi giornalieri, nonostante la percentuale dei cittadini che hanno completato la vaccinazione sia arrivata al 50 per cento. Ma questo signfica anche un'altra cosa: ancora la metà degli statunitensi, 120 milioni di persone, è a rischio contagio e ricovero perché non vaccinata.

 

 

Corsa ai ripari

I grandi gruppi stanno correndo ai ripari. Google e Facebook, in vista del ritorno dei dipendenti in sede - probabilmente in autunno - richiederanno la vaccinazione. Cnbc riporta la dichiarazione di Lori Goler, Vice President, Human Resources and Recruiting di Facebook, che spiega: «Quando i nostri uffici riapriranno, richiederemo a chiunque venga a lavorare in uno dei nostri campus statunitensi di essere vaccinato».

Vaccino agli insegnanti, obbligo su base regionale. Mascherina in classe

No vax, il flop delle piazze: da Roma a Milano fiaccolate (quasi) deserte

 

Le richieste

Simile la posizione di Google: il Ceo, Sundar Pichai, ha annunciato ai 130.000 dipendenti che il ritorno in sede sarà rinviato da settembre a ottobre e comunque ai dipendenti sarà richiesta la vaccinazione. Infine, anche Netflix ha scelto la strada della prudenza: secondo i media americani la compagnia richiederà agli attori e a coloro che lavorano sui set di essere vaccinati.

 

Vaccino obbligatorio a studenti e docenti, i presidi: «L'alternativa è la Dad»

Ultimo aggiornamento: 30 Luglio, 12:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA