Cina, dieta light sempre più diffusa tra i giovani: boom dell'economia dell'industria dell'alimentazione salutare

Sabato 4 Settembre 2021
Cina, dieta light sempre più diffusa tra i giovani: boom dell'economia dell'industria dell'alimentazione salutare

La prima cosa è il benessere fisico, o forse l'economia. Fiutando l'opportunità di business, molte aziende cinesi si sono lanciate in quest'industria dell'alimentazione salutare. Secondo la piattaforma di query del database Tianyancha.com, in Cina l'anno scorso sono state fondate più di 3.000 imprese legate agli alimenti light e ai sostitutivi dei pasti. Sharkfit, un marchio cinese di alimenti per il fitness fondato nel 2017, è diventato famosissimo tra i giovani consumatori con il suo prodotto principale, il petto di pollo istantaneo. «Il petto di pollo è ricco di proteine e povero di calorie. Abbiamo sperimentato varie ricette che abbiano un ottimo sapore e pochi grassi per soddisfare il palato degli appassionati di fitness e dei consumatori che vogliono rimanere in forma», ha dichiarato Gao Ning, co-fondatore di Sharkfit. Con un menu di prodotti diversi che vanno dal petto di pollo istantaneo ad altri tipi di carne, sostitutivi di alimenti di base, snack e condimenti, nel 2020 Sharkfit ha raggiunto 210 milioni di yuan (circa 32,5 milioni di dollari) di vendite, e si stima che quest'anno dovrebbero superare i 700 milioni di yuan. Molti cinesi sono afflitti dalle cosiddette «malattie della civiltà» come l'obesità e l'ipertensione, condizioni comunemente ritenute il risultato della crescente ricchezza in una società in cui la qualità della vita è notevolmente migliorata negli ultimi decenni.

 

 

Zhang Lu, una 31enne appassionata di fitness, ha recentemente abbandonato i suoi panini al vapore e cibi salati preferiti, preferendo al loro posto pasti leggeri. Adesso mangia un uovo e una ciotola di porridge di konjac e igname viola per colazione, petto di pollo con insalata di verdure per pranzo, e beve una tazza di acqua e limone con semi di chia ricchi di fibre nel pomeriggio. «Non ho fame per tutto il giorno», spiega Zhang, dipendente di una società elettrica nella città di Jinan, nella provincia dello Shandong, nella Cina orientale. Per liberarsi del peso in eccesso e risparmiare tempo, sempre più giovani cinesi come Zhang si sono affidati a diete povere di calorie, grassi e zuccheri, ma con un alto contenuto di fibre. Secondo un rapporto pubblicato dalla Società cinese di nutrizione, circa il 95% delle persone intervistate dice di consumare pasti leggeri almeno una volta a settimana, sebbene siano gli appassionati di fitness e le persone a dieta quelli che costituiscono la maggior parte dei consumatori di cibi light. I dati forniti dalla principale piattaforma cinese di consegna di cibo a domicilio Meituan Waimai hanno mostrato che nella seconda metà del 2020 il numero di ordini di piatti light e di ristoranti che li offrono sulla piattaforma sono aumentati rispettivamente del 50% e del 27% su base annua.

 

Dieta del Buonumore, -4 kg in 7 giorni: ecco il menù per tornare in ufficio in forma e felici

Secondo un rapporto ufficiale sulla nutrizione e sulle malattie croniche tra i cinesi pubblicato l'anno scorso, i tassi di sovrappeso e obesità tra le persone di età pari o superiore ai 18 anni sono rispettivamente del 34,3% e 16,4%. «I cinesi non si preoccupano più di non avere abbastanza cibo. Piuttosto, vogliono avere una dieta deliziosa e sana», ha spiegato Gao. Secondo le statistiche della società di ricerche di mercato globale Euromonitor International, il mercato dei sostitutivi del pasto in Cina dovrebbe raggiungere 120 miliardi di yuan nel 2022. Attualmente la maggior parte dei consumatori di Sharkfit proviene da luoghi economicamente sviluppati, come Pechino e le regioni del delta del fiume Azzurro e del fiume delle Perle. «Con il miglioramento della qualità della vita e della consapevolezza della salute nelle città di secondo e terzo livello, vediamo molto spazio per l'espansione del business in queste aree», ha concluso Gao. 

Ultimo aggiornamento: 5 Settembre, 10:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA